post icon

ITALIAX10 I ricercatori italiani battono Star Trek

Scienziati?giovani e brillanti hanno esposto le loro?ricerche?innovative?in dieci minuti durante?l’evento ?ITALIAX10 La scienza del futuro? di Trieste Next, e devo ammettere che per un momento mi sembrava di essere su Star Trek!?Questo evento ? stato proprio una finestra sul mondo dei ricercatori italiani:

Cosa spinge questi giovani scienziati a fare ricerca scientifica? La passione.
Cosa vorrebbero fare una volta terminato il dottorato di ricerca o il loro progetto? Continuare a fare ricerca.
Cosa succeder? una volta terminato il dottorato o il progetto? Non lo sanno, perch? non ? detto che gli rinnoveranno i fondi per la ricerca. Alcuni pensano di andare all?estero, altri di cercare finanziamenti esterni, altri ancora di mettersi in proprio e di avviare una ricerca indipendente, ma ? ostacolata dalla legislazione italiana.

Il futuro dei ricercatori italiani non ? roseo, anche se i loro progetti porteranno sicuramente grandi vantaggi alla societ?: dal campo medico a quello ingegneristico e non solo. Ha proprio ragione il rettore dell?Universit? di Trieste, Maurizio Fermaglia, quando dice che ?dobbiamo investire in cervelli in Italia?. Altrimenti, come risponde Severgnini: ?i cervelli vanno fuori, all?estero?.

Cosa ho capito dopo aver ascoltato questi giovani ricercatori? Ho capito che la ricerca non ? importante solo per gli scienziati e per le imprese, tutti noi ce ne dovremmo interessare perch? migliora la qualit? della nostra vita. Se l?Italia volesse veramente innovazione, tecnologia, progresso e sviluppo, dovrebbe investire nella ricerca, altrimenti, potrebbe perdere tutte queste giovani menti e i loro progetti, che sono migliori di Star Trek.

Elena Milani

28 settembre 2013

Questo post è stato scritto da: triestenext

Un commento

Lascia un commento
  1. Riccardo
    28 settembre 2013 a 16:55 #

    ? possibile rivivere le emozioni di #Italiax10 su italiax10.telecomitalia.com