post icon

Dove suona il weekend

BOB-LOG-III_tunnel-1-600x730

La primavera si avvicina Livorno risponde servendo una serie di novit? musicali indigene: c?? il
ritorno dei Carneigra con un nuovo disco; welcome back pure ai Betta Blues Society e ai Los Fluidos Hermanos. L?ospite da fuori per eccellenza, in questo weekend ? Mr. Bob Log dall?America, song-writer mascherato in veste di eccentrico e singolare one man band. Tutta roba da non perdere, buon weekend.

Venerd? 13 marzo. Stasera alle ore 22.30 tornano sul palco del Nuovo Teatro delle Commedie i Carneigra, dopo alcuni anni di assenza dalla scena, con un nuovo lavoro e una nuova formazione con Emiliano Nigi (fondatore del gruppo) alla voce e al clavinet, Francesco Canavese alla chitarra elettrica e Daniele Paoletti alla batteria. Presenteranno il loro nuovo album ” A Vita Bassa ” prodotto e realizzato con una campagna di crowdfunding attraverso la piattaforma Musicraiser.

L’album porta con s? lo stile cantautoriale dei Carneigra, arricchito da nuovi elementi, nuove sonorit?, nuove soluzioni di arrangiamenti.
Alla Bodeguita Livornese si rivedono invece i Betta Blues Society, dopo un lungo periodo in cui la band si ? concentrata sulla preparazione del nuovo repertorio che segna un ritorno alle origini del blues, con rivisitazioni di brani folk, gospel e ovviamente blues della tradizione americana e un ritorno alle origini del gruppo stesso.
Questa ? anche sera della Cugi Rock Blues Band all?Elvis’ Fan Club di via Aiaccia a Stagno: alle 23.30 in scena la band di musicisti vintage formata da pisani e livornesi (Marcello Cicalini alla chitarra e alle tastiere, Fausto Grossi alla chitarra, Luciano Trovato al basso, Andrea Quagli alla batteria ed Emiliano Regoli come voce).
La grande musica di Beethoven ed Haydn insieme ad un?immersione nel folklore dell’Europa orientale con le splendide melodie di Bart?k ed un?apertura alle opere del XX secolo con una originale composizione dell?argentino Kagel, affidate all?esecuzione della solida ORT Orchestra della Toscana e due artisti d?eccezione: ? quanto promette il nuovo Concerto per pianoforte ed orchestra atteso per stasera alle ore 21 al Teatro Goldoni, quale nuovo appuntamento della Stagione Musicale, che vedr? impegnati sul palcoscenico il direttore americano Jonathan Stockhammer e la pianista russa Lilya Zilberstein.
Dirty rock da Viareggio per il Venerd? Inconsapevole del Surfer Joe Tiki Room, dove il palco va stasera in mano a La Lisca, con inizio alle 22.30 e ingresso libero. Doppio appuntamento con i Los Fluidos Hermanos: prima al Vinaino, piazza Colonnella 14, Nicola Venturini e Andrea Lo Coco accompagneranno l?aperitivo con brani reggae, pop e soul; alle 22 la formazione al completo con Francesco Luongo e Daniele Catalucci si esibir? al Mediterraneo, scali del Ponte di Marmo 14.

Sabato 14 marzo. Dopo l?apertura di Niki La Rosa Trio con Roberto Luti alla chitarra e Massimo Gemini al sax, arriva dall?America Bob Log III, il musicista cantante song-writer che sar? protagonista di un epico concerto al The Cage Theatre di Livorno. Di lui Tom Waits dice “Bob Log ? la roba pi? strana che tu possa mai aver sentito. Non capisci una parola di quello che dice. Mi piace la gente che appiccica maccheroni su un pezzo di cartone e poi lo tinge d’oro. E’ quello che fondamentalmente aspiro a fare anche io”. E in effetti durante la performance indossa una tuta blu e un casco da motociclista con maschera ad ossigeno collegata alla cornetta di un telefono che usa come microfono e gli permette di aver mani e piedi liberi di suonare rispettivamente chitarra e batteria. Apertura delle porte ore 22. Ingresso 10 euro. Dopo il concerto come ogni sabato, ad ingresso libero, si balla con La Svolta Sound & Dome La Muerte.
In Bodeguita, ore 22.30, ingresso libero per assistere al travolgente sound WestCoast dei Folkaholic, duo acustico formato da Daniele Pistocchi (chitarra e voce) e Alessio Masoni (chitarra e voce).

  • del.icio.us
  • Digg
  • Diigo
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Google Bookmarks
  • Tumblr
  • Twitter

Questo post è stato scritto da: dserpan

Nessun commento

Lascia un commento