1 0 Tag Archives: demo
post icon

17 Crash, hard rock anni ?80

di Alessio Santacroce

I 17 Crash nascono nel luglio del 2011 da un?idea di Phil Hill e altri due componenti degli Undead
(Fudd e Kiko Zozzo) con l’intento di formare un gruppo hard rock melodico votato alla composizioni di pezzi originali. A tali elementi si aggregano ben presto il vocalist Ros Crash degli Still Mind e il chitarrista Steve, detto ?Poison?, gi? conosciuto per varie collaborazioni con band hard rock/glam. La formazione labronica nel 2012 registra il suo primo demo, un lavoro che contiene tre pezzi utili ai 17 Crash per far capire al pubblico di che pasta sono fatti La band si stabilizza definitivamente con l’inserimento dell’eccentrico bassista ?Phoenix?. Come anticipato, parliamo di un energico e caldo rock n’roll ispirato a grandi icone del passato come Skid Row e Guns n’Roses, dove accordi metal e melodie moderne si alternano tra struggenti ballad e pezzi dal grande impatto sonoro, il tutto farcito da cori e venature glam/sleaze tipiche della scena losangeliana. Su Arondeband si pu? ascoltare un estratto della loro produzione.

  • del.icio.us
  • Digg
  • Diigo
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Google Bookmarks
  • Tumblr
  • Twitter
post icon

Variotinti, grunge di paese

di Alessio Santacroce

La band grunge-rock dei Variotinti ? nata da un?idea di tre ragazzi di Ponteginori per ovviare alla routine che affligge i piccoli paesi. Nel gennaio del 2007 il trio incide il primo demo nello studio dei Virginiana Miller, a Livorno, sotto l?attenta regia di Rino Sassi. Il lavoro contiene ?Red Wine?, ?La Bambina?, ?Violenza Fragile?, ed ? solo l?antipasto del disco che incidono l?anno seguente allo studio dell?Accademia Musicale di Volterra, il Borrkia Recording di Stefano Tondelli (batterista de ?Il maniscalco Maldestro?) che, oltre alla registrazione e al mixaggio, si occupa anche della direzione artistica.

Il titolo ? ?Qui ed Ora?, 10 tracce ricche di rock, pop, grunge che la Primula Records distribuisce su tutti i maggiori portali digitali. A febbraio del 2012, dopo una miriade di tribolazioni e tanti concerti, esce finalmente il secondo disco, ?Sospesi nel vuoto?, che contiene i singoli ?Anestesia?, ?Pensieri? e ?Di tutti e di nessuno?. Il nuovo lavoro viene ben accolto e i Variotinti si esibiscono in diverse location durante la primavera e l’estate. Alla fine agosto, grazie all’aiuto e alla sapiente regia di Matteo Gazzarri, fanno uscire il loro primo videoclip in visione su Arondeband.

  • del.icio.us
  • Digg
  • Diigo
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Google Bookmarks
  • Tumblr
  • Twitter
Leave a Comment
post icon

Demo: Di Maggio Baseball Team, ?The Cyprus Tape?

di Alessio Santacroce

Attivo dal 2006, Simone Di Maggio collabora con la vocalist Marina Mulopulos (Tilak, Almamegretta), avvalendosi saltuariamente anche di altri musicisti. Negli anni il Team supporta Chris Leo (Vague Angels) e Apparat Band, remixa One Second Bridge (City Center, UK/D), partecipa a Elettrowave 08, collabora con il duo video-artistico Ciboideale.it e pubblica un brano su RMX Appaloosa Vol 1, della nota band livornese di cui cura la parte elettronica dal 2004. La produzione artistica si fonda su beats composti di getto e messi on-line cos? come sono, frutto di campionamenti rielaborati con software ed effetti. Poi c’? la parte dedicata al songwriting, con testi che partono da quadri di vita quotidiana per arrivare a memorie sognanti. DMBT canta in inglese cogliendo un’ulteriore occasione per fare ricerca.??The Cyprus Tape?,?pubblicato il 12 Marzo 2014, ? un connubio dei due differenti aspetti: la musica strumentale e il cantato. Sono 4 tracce ispirate da un viaggio a Cipro, un’esperienza significativa fatta di panorami mozzafiato, culture differenti e incontri fortuiti.

  • del.icio.us
  • Digg
  • Diigo
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Google Bookmarks
  • Tumblr
  • Twitter
post icon

Demo: Appaloosa, ?Trance 44?

di Alessio Santacroce

Ritorno in grande stile per gli Appaloosa che, dopo un cambio di line-up, sfornano ?Trance 44? , (Black Candy Records-Audioglobe) il quinto album della formazione capitanata da Niccol? Mazzantini e Marco Zaninello. Gli undici brani che compongono l?originale puzzle sonoro sono una sapiente fusione di rock alternativo, musica elettronica e psichedelica, come sempre lontana anni luci da qualsiasi tentazione mainstream. Una vera trance sonora, allucinogena e acida, affidata a strumenti analogici utilizzati a grandi dosi.

?(foto?Azzurra Biagi)

Basta ascoltare il singolo ?Deltoid? (il video ? in visione su Arondeband) per restare ipnotizzati dal suo incedere ossessivo e ammaliante. Ribadisco, ? complicato definire il genere proposto dai quattro musicisti labronici, un ibrido dove tutto ? lecito e qualunque contaminazione ? la benvenuta. Registrato presso l?Orfanotrofio studio, il disco si presenta alla grande grazie all?artwork di?Legno che ritrae un vortice di elefanti indiani, e vanta le collaborazioni di Simone Di Maggio, Rico (Uochi Toki) e Marina Mulopulos.?Gli altri membri della band sono Dyami Young?e?Diego Ponte. Molto apprezzati anche all?estero, gli?Appaloosa sono appena tornati da un tour che li ha portati in Germania, Francia, Spagna, Svizzera, Regno Unito, Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo.

  • del.icio.us
  • Digg
  • Diigo
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Google Bookmarks
  • Tumblr
  • Twitter
Leave a Comment
post icon

Demo: N_SAMBO, pronto ?Argonauta?

di Alessio Santacroce

Il progetto N_Sambo esordisce nel 2011 con l?album ?Sof? Elettrico?, un disco strumentale in cui si fondono elettronica, rock psichedelico e musica anni ?60. N_Sambo non ? un debuttante, ha fatto parte del gruppo Pam, suona con i Compact Moroboshi, con i Milioni e collabora con i Maisie. Dal vivo i suoi brani vengono eseguiti con un taglio prettamente rock. Nel 2012 esce per etichetta svedese E.Fantastic Sound il secondo lavoro, ?Suspended?, definito come una storia d?amore sospesa; che conosce una distribuzione anche fuori dai confini nazionali.

(foto Fabiano di Cocco)

?Argonauta?, invece, ? il terzo disco della saga N_Sambo, uscito il 14 marzo, un concept che racconta la storia di un?evasione, un viaggio attraverso mondi e personaggi immaginari, che si dipana in un album suddiviso in tredici tracce. I testi, questa volta in italiano, sono a cura di Lucio Tirinnanzi, ex frontman dei Pam. Per questo disco si aggiunge alla band il sassofonista Davide Morelli; in pi? si annoverano?preziose collaborazioni, come con Simone Lenzi, gli Appaloosa e Federico Melosi. ?Tutto pu? cambiare? ? il brano in ascolto su Arondeband.

  • del.icio.us
  • Digg
  • Diigo
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Google Bookmarks
  • Tumblr
  • Twitter
Leave a Comment
post icon

Demo: Elisa Arcamone, talento cristallino

(foto Elisa Savini)

di Alessio Santacroce

Elisa Arcamone ? senza dubbio una delle vocalist livornesi che meglio riesce a trasmettere emozioni con la sua fantastica voce e quel songwriting leggero e profondo al contempo. Tante le collaborazioni con musicisti locali e notevole il suo debutto discografico col progetto ?Le bugie di Elisa?, uno dei lavori migliori usciti nella passata stagione. Elisa, lo scorso venerd?, ? stata l’assoluta protagonista della serata Demo d’autore, con una performance unplugged da brividi che ha convinto tutti i presenti, persino gli appassionati del metallo pesante, a riprova che il talento di un artista valica il confine che separa i generi musicali. I suoi brani non sono mai banali, trattano temi difficili come l’empatia con la natura (La quiete), i legami col prossimo (Cristallo), o la strage di Beslan (4 settembre), e in versione acustica acquistano ancora pi? forza, certamente anche per merito degli arrangiamenti di MeryGrey Merli (a proposito di talento) che con la sei corde fa impallidire molti colleghi maschi. Mi auguro che questa collaborazione possa trovare la sua strada, far? solo bene alla musica labronica. Su Arondeband ? possibile ascoltare un omaggio a Piero Ciampi e alcuni brani del disco ?Le bugie di Elisa?. Prossimo appuntamento con Demo: Livorno Music Awards, al The Cage il 24 maggio.

CLICCA QUI PER ANDARE ALL’ASCOLTO DEI BRANI DI ELISA

  • del.icio.us
  • Digg
  • Diigo
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Google Bookmarks
  • Tumblr
  • Twitter
post icon

Demo: Ruiha, il primo singolo

di Alessio Santacroce

Si chiama Veronica Cateni, in arte Ruhia, classe 1992, livornese di scoglio e sangue rock nelle vene. Scopre la sua passione per il canto intorno ai 16 anni, quando inizia a studiare col maestro Dimitri Cappagli e si iscrive alla scuola Wos Academy di Alex Mastromarino per affinare la tecnica. Crescendo partecipa a svariati concorsi e manifestazioni nazionali nelle quali si mette subito in evidenza per lo stile personale. Ha in uscita il suo primo EP, anticipato dal singolo ?Conseguenza (un’anima come me)?, scritto da Dimitri Cappagli e in vendita su tutte le piattaforme digitali.

Su Arondeband ? in visione il videoclip del brano, un bel lavoro girato a Poppi in hd da Andreas Bucovaz. Ruhia far? anche parte della compilation tributo ai Nirvana e quest’estate girer? i locali della Toscana per alcune serate acustiche. Una giovane vocalist che si affaccia per la prima volta sul mercato discografico e alla quale facciamo un grande in bocca al lupo.

  • del.icio.us
  • Digg
  • Diigo
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Google Bookmarks
  • Tumblr
  • Twitter
Leave a Comment
post icon

Demo d’autore, stasera tutti al The Cage

Sar? rock d?autore stasera al Teatro Mascagni di Villa Corridi, dove alle 22 ? in programma la nuova puntata delle Demo Night, eventi dedicati alle band locali e frutto della collaborazione tra la rubrica Demo sul Tirreno di Alessio Santacroce e The Cage. Per la serata?unplugged Demo d?autore?saliranno sul palco alcuni tra i migliori cantautori livornesi. Sar? un?occasione unica in cui vedere all?opera ben 5 voci del territorio, ognuna particolare e con una forza coinvolgente.

Ci sar? l?ironia pungente di Tozzifan, il cantautore kamikaze, le cui composizioni non prevedono particolari estetismi musicali, si reggono su uno o due strumenti al massimo, e possono essere tranquillamente definite canzoni di protesta, in pieno stile folk-rock. Lo pseudonimo, preso in prestito dal noto kamikaze interpretato da Paolo Villaggio, spiega bene le intenzioni dell’artista che affronta la sua sfida musicale come un vero guerriero. Tra le voci femminili, talentuosa Elisa Arcamone, punto di forza del progetto ?Le Bugie di Elisa?, ma stavolta in veste solista per far emergere tutte le sue doti di autrice e interprete.

C?? attesa anche per l?esibizione di Edoardo Borghini, (altro…)

  • del.icio.us
  • Digg
  • Diigo
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Google Bookmarks
  • Tumblr
  • Twitter
7 marzo 2014
post icon

Demo: Bruise Gretel, potere alle donne

di Alessio Santacroce

Le Bruise Gretel nascono nel 2008 da un?idea della batterista Valyna e della chitarrista Frances. Cominciano a muoversi come cover band delle Babes in Toyland (storica formazione grunge legata al movimento femminista delle Riot Grrrls), e ben presto a loro si uniscono la bassista Valeria, che gi? suonava con Frances in un altro progetto, e la chitarrista Alice. Il gruppo decide di cambiare completamente genere, diventando cover band dei Misfits, ma dopo un paio di anni, e un buon numero di live, la noia e le incomprensioni portano le ragazze a una pausa di riflessione. A Novembre del 2012 le Bruise Gretel decidono di appianare una volta per tutte le divergenze e tornare insieme, ripartendo da zero.??Quindi basta cover (a parte ?Bruise Violet? delle Babes in Toyland), e solo pezzi originali dalla forte impronta grunge, ma con qualche richiamo al punk-rock. Gli ultimi mesi sono molto prolifici e in poco tempo la band compone e registra i pezzi del primo Ep, ?Friday 13th?,?un lavoro che riesce a mantenere l’impatto del live, vera specialit? della casa. Particolarmente efficace l’alternanza della voce pulita di Valex con quella pi? aggressiva di Frances. Su Arondeband si pu? ascoltare in anteprima ?All the pretty (pretty) things?, un brano che ti si appiccica subito addosso, il vero manifesto sonoro di queste agguerrite rockers che venerd? saranno in concerto al Surfer Joe.

  • del.icio.us
  • Digg
  • Diigo
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Google Bookmarks
  • Tumblr
  • Twitter
post icon

Demo: Tyta Eden, la voce

di Alessio Santacroce

Anna Romaldini nasce come cantante delle grunge band Anemix e Priest in public, ma col nome d?arte Tyta Eden debutta nel 2010 con ?A new world?, un disco pop-rock cantautoriale di 14 tracce (cantato sia in italiano che in inglese) pubblicato dall?etichetta discografica Blu Skemi di Milano e in vendita sui principali portali di musica digitale. Nel 2011, con la preziosa collaborazione del maestro Marcello Sanna, rielabora in chiave acustica-ambient 5 tracce del disco e l?anno successivo scrive e produce un brano dance dal titolo ?When love has gone?, col supporto del dj Simone Pierattoni. Suo anche l?inedito ?Uguale a me?, realizzato per la RSD Sorriso. Attualmente ? impegnata in un progetto finalizzato alla realizzazione di un singolo in compagnia di alcuni musicisti della Corsica, un brano che sar? presentato al festival di Bastia quest’estate. Anna pu? vantare anche alcune partecipazioni a programmi televisivi molto popolari come???I fuoriclasse?, presentato da Carlo Conti su Rai Uno. ?Oil? ? il singolo in ascolto su Arondeband, un pezzo trascinante che mette in luce tutto il talento della vocalist livornese. Tyta Eden sar? tra i protagonisti di Demo d?autore al The Cage il 7 marzo.

  • del.icio.us
  • Digg
  • Diigo
  • Facebook
  • FriendFeed
  • Google Bookmarks
  • Tumblr
  • Twitter