post icon

“Puntiamo sulla nautica da diporto”


Il presidente del circolo nautico Piero Mantellassi

Questo post è stato scritto da: La redazione

6 commenti

Lascia un commento
  1. sergio nieri
    11 agosto 2012 a 11:41 #

    Mantellassi ? (bont? sua) un Grande Elettore del Sindaco Cosimi.Della Bellana se ne parlava ovviamente anche nella campagna elettorale del 2009;a richiesta dello stesso Mantellassi ,che ovviamente non poteva non perorare la causa della Bellana (dove oggi non esiste piu’ la costa,peraltro),lo staff di Cosimi rispose che per la Bellana non sarebbe stato necessario adottare una variante perch? lo strumento urbanistico “c’era gi?”.Plauso del popolo delle Barchette,voto plebiscitario per Cosimi.Di li’a poco,dunque,avremmo dovuto assistere allo spettacolare trasferimento della nautica da diporto nell’antica insenatura dei “poveri Cristi” e non presso la Banchina 75 dove si sibilava che potessero riparare le barche.Non ? accaduto nulla di tutto questo perch? poi tutta l’area ? stata evidentemente riclassificata dalla misteriosa proposta di Prg targato Gallanti con relativo obbligo di variante urbanistica (per quanto di competenza)a carico del Comune di Livorno.Auguro a Mantellassi ovviamente ogni fortuna (dopo trent’anni di attese),ma lo inviterei a moderare i toni trionfalistici.L’intera partita appare ricondizionata dal completamento di Porta a Mare (cui dovrebbe ricollegarsi l’accesso alla Bellana) e dalla realizzazione dell’ex Mega Porto Turistico del Marina.Tempi medio lunghi,insomma,durante i quali,semmai,ci sarebbe tutto il tempo per verificare lo stazionamento delle barche nei Fossi e magari approntare qualche operazione di bonifica ambientale.Altro che Fortezze.

    • Piero Mantellasi
      10 settembre 2012 a 21:31 #

      Mi sarebbe piaciuto molto poter usare toni trionfalistici, avrebbe voluto dire che eravamo in dirittura di arrivo. Purtroppo la strada ? ancora lunga e non dipende certo da noi. La nostra ? una battaglia, non solo per trasferire le circa 1200 barche di cui 700 nel mediceo e circa 500, troppo grandi per rimanere nei fossi, ma anche per cercare di dare una risposta ai tanti che aspirerebbero ad avere un posto per legarci una barchetta. Non so cosa voglia dire verificare lo stazionamento e capisco poco cosa voglia dire: “altro che fortezze”. La proposta Gallanti, che viene giudicata molto positivamente, non ? una novit?,in citt? se ne parla da tanto tempo. Chi ha governato la citt? non ? stato in grado di realizzare questo buon proposito. Un peccato perch? questa iniziativa potrebbe avere una grande ricaduta economica per tutta la citt?. Noi diportisti, come sar? senz’altro noto, operiamo a titolo completamente gratuito e cerchiamo di difenderci, da possibili speculazioni, nel momento che verremo sfrattati e sar? necessario creare un nuovo punto di ormeggio. Per questo Ci frugheremo per costruire direttamente i nuovi attracchi senza intenti o scopi speculativi. Se mai vi fosse acredine nei nostri confronti non la capiremmo……….

  2. fabrizio filippi
    17 agosto 2012 a 08:34 #

    Se a Livorno ci fosse stata previdenza e lungimiranza , il Porto Turistico avrebbero dovuto farlo nel 1946. Magari coadiuvato da una strada di penetrazione che dalla Stazione-Aurelia, giungesse al mare.Purtroppo cosi’ non ? stato.E Livorno (e i Livornesi), hanno perso anni ed anni di miglioramento economico, e di ottimi impieghi di lavoro. Chi piange del suo mal, pianga se stesso ,recita un vecchio proverbio….

  3. Toscano DOCG
    31 agosto 2012 a 12:02 #

    ….un pensiero che mi ha sempre assillato…..ma non si potrebbe trattare coi Francesi per farci rendere la Corsica, riportarla in provincia di Livorno e sviluppare il turismo Mediterraneo ????
    Con tutte le altre nostre caratteristiche Toscane e capacit? di sviluppo (ancora da dimostrare, togliendoci da dosso la nostra aria di Provinciali rispetto al resto del Mondo),non avremmo rivali !!!

    • franco
      21 settembre 2012 a 07:18 #

      cos? faremmo crollare anche il turismo in corsica!

  4. Toscano DOCG
    31 agosto 2012 a 12:14 #

    Individuiamo i migliori amministratori della nostra Regione e Costringiamoli a pensare in GRANDE chiedendo seriamnete risorse al Governo qualsiasi esso sia, non ci fossilizziamo sui Telelaser, Autovelox e altre menate che non risolvono nessuna situazione sociale n? economica e ci fanno chiaramnete vedere al grettezza e la ristrettezza di idee e di capacit? che in media abbiamo in Italia. Non abbiate paura a fare le cose meglio degli altri….finora siamo sempre stati d’esempio a tutta l’Italia……nella sanit?, per esempio, vengono a curarsi in Toscana dal nostro Sud e dall’estero, perch? dovremmo avere paura di sbagliare…..chiamiamo Renzo Piano se c’? bisogno e facciamoci fare dei progetti per mettere la Toscana al primo posto…..non stiamo a perdere tempo e soldi in cose inutili ma investiamo per il futuro !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Avete visto quanta gente richiama la Torre di Pisa (o la Tour Eiffel)?… e allora diamoci da fare anche in altre direzioni !!!