Questo blog: le vostre idee per il futuro della citt

Nel 2032 l?uomo sbarcher? su Marte e un?azienda livornese parteciper? alla missione. Allora ci siamo chiesti: cosa ? possibile vedere nel futuro di Livorno per i prossimi 20 anni? Su cosa puntare per garantire, nel lungo termine, un futuro pi? importante, autorevole, ricco e sostenibile alla nostra citt?? Nelle prossime settimane lo chiederemo ad alcuni livornesi illustri e da subito giriamo la domanda a tutti i lettori. Inviate la vostra idea per il futuro (massimo 500 battute) all’indirizzo email livorno2032@iltirreno.it. Partecipate anche con Twitter, hashtag #livorno2032. Le idee migliori saranno pubblicate e rilanciate a tutti gli altri lettori attraverso un sondaggio online.

Il blog “Livorno 2032” ? legato all’iniziativa del Tirreno intitolata “Memorie per il futuro”: venti fascicoli che il nostro giornale offrir? in regalo ai propri lettori nelle prossime settimane. Il primo della serie domenica 15 luglio (insieme al raccoglitore), poi in edicola con il giornale il marted?, il mercoled?, il gioved? e il venerd?. Con una attenzione specifica ai luoghi della nostra storia, spaziando fra spettacolo (principalmente il cinema e i set dei film girati a Livorno) e industrie, fra la dolce vita del divertimento balneare e una tradizione multiculturale di pluralismo religioso, fra l’eredit? della Livorno garibaldina e le radici della Livorno color rosso antico, fra i campioni dello sport e gli affanni del porto.

Una sequenza di viaggi nella memoria della citt? raccontati in modo da tirar fuori la memoria dal cassetto e farne uno straordinario patrimonio per andare alla conquista del futuro. Gli ultimi quattro fascicoli della serie guardano proprio a questo aspetto: sulla scia di un poker di suggestioni – cielo, mare, terra, persone – per provare a disegnare l?idea di una Livorno da qui ai prossimi vent?anni.

7 commenti

Lascia un commento
  1. davide
    28 luglio 2012 a 20:45 #

    Livorno gi? da tempo soffre di carenze nei traporti pubblici specialmente di quelli ferroviari: Nelgi ultimi anni in contrapposizione invece al boom di turismo crocieristico che ha privilegiato la nostra citt?, le Fs hanno depotenziato il servizio togliendo treni secondo me di vitale inportanza non inglobando Livorno nel circuito diretto con le citt? del nord tipo al contrario invece di quanto st? avvenendo a Pisa dove la Stazione Fs ha tutte le teconologia di ultima generazione.. Livorno? Tabelloni anni 70 maggior parte dei quali in avaria e non pi? al passo con i tempi: treni fino ad un anno fa come il 2038 per Milano C.le ? stato “spostato” a Ppisa lasciando la nostra citt? e provicnia compresa Grosseto interrotte. Stessa cosa con il treno “Freccia della Versilia” (ove centinaia di turisti pndolari provenienti dal nord est come BG-Bs-VR specie l’estate vengono al mare o debbono raggiungere l’imbarchi sulle navi da Livorno oggi ) oggi parte ed arriva a Pisa lasciando suddette persone costrette a cambi con bagagli al seguito ed attesa di quasi un’ora.. Il turismo cos? certo non si incentiva anzi si perde.. Il turista vuoli i collegamenti diretti ed agevoli e non frazionati come si sta creando non so perch? nella nostra citt?.. Qualcuno spero se ne sia accorto.. Quindi punto di inizio ripristinare questi collegamenti rendondo meno isolata Livorno e la sua porvincia rispetto alle altre piu a nord.. Non meritiamo di essere cittadini di serie B relegando la stazione a ruolo di solo passaggio tra l’altro indiettamente collegata con Milano o ancor peggio con le altre citt? del nord est tipo Verona o Bergamo Brescia…

  2. carla
    31 luglio 2012 a 05:31 #

    Spero che sia spostato il depuratore Rivellino per liberare la Venezia, e che Forte San Pietro sia utilizzato per accogliere il progetto Spalletti rivolto ai paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

  3. gabriella carocci
    24 agosto 2012 a 09:56 #

    personalmente farei un discorso piu’ allargato e comincerei a far fare qualcosa ai proprietari dei bagni privati che nella loro vita hanno avuto tanta fortuna per esserne in possesso.dal momento che non possiamo togliere le loro licenze e non mi sembra neanche giusto dopo tutti questi anni,li convolgerei o meglio li obbligherei a rendere decoroso il loro raggio esterno di 100 mt.dal momento che il comune non ha giardinieri,l’amps non ha netturbini almeno i loro dipendenti potrebbero curare la parte esterna.il turismo la fonte principale della citta’ deve partire anche un po’ dal decoro e qualcuno dovra’ pur cominciare a imbellettarsi…..i privati non possono solo incassare e non fare nulla….poi per il resto meno baracchine improvvisate e un occhio di riguardo alla pineta della rotonda…ce l’avessero nel principato di monaco sfavillerebbe….buona giornata

  4. FULVUO
    11 settembre 2012 a 17:12 #

    PERSONALMENTE d’accordo tra PISA e Livorno tra i due comuni un treno che arrivi al porto mediceo collegati con l’aeroporto di pisa:che venerare?.

  5. FULVIO
    11 settembre 2012 a 17:17 #

    PERSONALMENTE d?accordo tra PISA e Livorno tra i due comuni un treno che arrivi al porto mediceo collegati con l?aeroporto di pisa:che vene pare?.

  6. vincenzo
    26 settembre 2012 a 13:10 #

    Le mie idee sul futuro della citt?? Puntiamo sui trasporti infrastrutture ferroviarie anche per i passeggeri provenienti dalle altre aree metropolitane..Anche in un’eventuale prospettiva di Capoluogo della nuova Provincia costiera Guardate le citt? a noi vicine stanno facendo passi da gigante vedi people moover, tramvie ecc,ecc.. Rilanciamo il porto facendo coesistere cantieri , porto turistico e Riparazioni Navali con il grande SuperBAcino .. Posti di lavoro verrebbero a crearsi in modo notevole per l’economia e per il territorio Livornese.. Spero si superino le burocrazie e si dia il via ad un’accelerazione della darsena Europa per accogliere crociere ,traffici commerciali, autostrade del Mare e quant’altro serva all’occupazione. Grazie!

  7. Barbara
    28 settembre 2012 a 12:31 #

    Personalmente non posso pensare al futuro di questa citt? se prima non si rifonda la mentalit? delle persone che ci abitano. Idee per modernizzare ce ne sono molte, ma ? impossibile realizzare se i cittadini non sanno rispettare una regola. Ormai sembra di vivere in una piccola Napoli, solo che l? stanno migliorando assai, qui stiamo precipitando nel baratro. La sicurezza ? ormai un segno, vedere un vigile urbano che multa per effrazioni del codice stradale e non per divieto di sosta ? un sogno. Non parliamo della polizia e dei carabinieri, che per colpa di tagli e quant’altro la notte ? difficile incontrarli. Come si pu? creare se anche per avere uno scontrino al mercato davanti al mercato centrale quasi devi pregare il commerciante? E magari sembra anche di fargli un torto..badiamo bene cinesi compresi..? giusto porsi la domanda come riloanciare la citt?, ma anche la risposta ? altrettanto semplice, far capire alle persone che facciamo parte di una comunit? e che il mancato rispetto delle leggi comporta per un altro membro di questa una limitazione della sua libert?. Compreso questo potremo arrivare ovunque la nostra mente voglia, compreso Marte.