1 0

da: CGIL

post icon

PER I LAVORATORI JSW UNA PROSPETTIVA DI TOTALE INCERTEZZA. IL COMUNICATO CONGIUNTO DI FIM FIOM E UILM

Abbiamo appreso solo oggi che il Gruppo JSW ha inviato a tutti i soggetti firmatari dell’Accordo di Programma la richiesta di proroga per la presentazione del Piano Industriale.
È stato richiesto ufficialmente una proroga di 4 mesi indicando che la presentazione del Piano Industriale è vincolata al fatto di avere risposte certe e definitive, non promesse di massima, sui temi ancora sul tavolo.

Ancora una volta i lavoratori di Piombino si vedono costretti a subire le conseguenze economiche e una prospettiva di totale incertezza  a causa delle responsabilità di soggetti che non rispettano gli impegni sottoscritti.

Da una parte abbiamo l’Azienda che non ha ancora rispettato nessuno degli impegni sottoscritti : gli investimenti sulla laminazione, gli smantellamenti, la presentazione del progetto per la nuova acciaieria elettrica entro i 18 mesi previsti.
Solo un mese fa la proprietà annunciava di volere produrre fino ad 80.000 tonnellate al mese dall’inizio del 2020.
Produzioni che ritenevamo fin da subito poco credibili visto anche lo stato in cui versano i treni di laminazione.
Timori purtroppo oggi  confermati dai fatti e da un procedere ancora a singhiozzo:
-la ripartenza del treno vergella continua ad essere posticipata (ad oggi laminerà forse per poco più di una settimana a metà Febbraio);
-il treno barre si fermerà la prossima settimana senza ancora avere una data di ripartenza prevista;
-nessuna profondità produttiva del treno rotaie.
Chiaro che così, senza un programma e senza una normale progettazione si va ben poco lontani.
È quantomai paradossale sentirsi dire che il problema della continuità è la mancanza di semiprodotto ed allo stesso tempo annunciare la richiesta di una proroga per la costruzione dei forni elettrici.

Dall’altra parte abbiamo un Governo Nazionale che pensa solo alle proprie beghe interne ed alle campagne elettorali Regionali. L’ennesimo Ministro dello Sviluppo Economico che snobba la Vertenza del secondo polo siderurgico italiano delegato alla scarsa attenzione del Vice Capo di Gabinetto.
Nessuna risposta alla richiesta di un incontro di verifica né delle Segreterie Provinciali né delle Segreterie Nazionali di Fim-Fiom-Uilm.
Nessuna risposta in merito ai tavoli dell’energia, delle bonifiche, degli smaltimenti delle scorie.
L’unica cosa che i lavoratori di Piombino hanno percepito dal Governo sulla propria pelle è una differenza di trattamento economico nei confronti di lavoratori di altre vertenze.

Infine una Politica Locale e Regionale troppo attenta a polemizzare tra loro in perenne campagna elettorale.
Da più parti si propone un nuovo Accordo di Programma senza capire a che pro.
Rischia di diventare una proposta irresponsabile destinata solo a far perdere ulteriore tempo, mentre sarebbe molto più utile applicare o al massimo implementare quello attuale. A Piombino serve questo, non l’eterna revisione.

I lavoratori non hanno più bisogno di nuove promesse elettorali o di nuove promesse dall’imprenditore che poi continuano a non realizzarsi e si tramutano solo in nuove delusioni e danni economici.
Abbiamo bisogno di sederci tutti intorno ad un tavolo permanente, capire come si può rilanciare la siderurgia in un’area di crisi complessa come la nostra dove tutti devono fare la propria parte per Piombino.
Quando i tavoli si riuniscono una volta ogni sei mesi non possono che produrre solo chiacchiere e promesse.

Entro la fine della prossima settimana si terranno le assemblee in fabbrica con tutti i lavoratori per organizzare un’iniziativa pubblica da svolgersi nella prima settimana di Febbraio.

L’iniziativa che come Fim-Fiom-Uilm abbiamo in mente di organizzare è quella in qualche modo di sostituirsi a ciò che non sta svolgendo il Governo e mettere ad un tavolo tutti i soggetti di fronte ai cittadini e lavoratori.
Per questo motivo coinvolgeremo Azienda, Regione, Sindaci del Comprensorio, Cgil-Cisl-Uil, Fim-Fiom-Uilm Nazionali e tutte le Istituzioni consci che questo Territorio merita quel rispetto che fino ad oggi è mancato e chiunque sceglierà di non essere presente, o di non contribuire a proporre soluzioni, dovrà assumersene le proprie responsabilità.

FIM-FIOM-UILM

L'articolo PER I LAVORATORI JSW UNA PROSPETTIVA DI TOTALE INCERTEZZA. IL COMUNICATO CONGIUNTO DI FIM FIOM E UILM sembra essere il primo su CGIL.

da: CGIL

post icon

LAVORATORI GVG, SCIOLTO IL PRESIDIO: IL COMMITTENTE HA DATO GARANZIA SUL PAGAMENTO DEGLI STIPENDI

I lavoratori della Gvg hanno deciso di sciogliere il presidio di protesta. Bertani – committente dell’appalto – ha infatti dato garanzia che la prossima settimana tutti i 60 lavoratori Gvg riceveranno il loro stipendio. I lavoratori, con senso di responsabilità, hanno dunque deciso di interrompere lo sciopero e di sciogliere il presidio. La Filt-Cgil ovviamente continuerà a tenere alta l’attenzione e a seguire da vicino la vicenda.

Giuseppe Gucciardo,
segretario generale Filt-Cgil provincia di Livorno

L'articolo LAVORATORI GVG, SCIOLTO IL PRESIDIO: IL COMMITTENTE HA DATO GARANZIA SUL PAGAMENTO DEGLI STIPENDI sembra essere il primo su CGIL.

da: CGIL

post icon

SCIOPERO A OLTRANZA DEI LAVORATORI GVG: “L’AZIENDA NON CI PAGA LO STIPENDIO”

Sciopero a oltranza fino a che non sarà pagato lo stipendio: questa la decisione dei 60 lavoratori della Gvg, azienda che effettua in regime di subappalto il servizio di movimentazione auto per la Bertani. La protesta dei lavoratori – sostenuta con forza e convinzione dalla Filt-Cgil – inizierà tra poche ore, a mezzanotte. Per tutta la giornata di giovedì verrà effettuato un presidio permanente davanti allo stabilimento Bertani, in via Firenze 19.

Già a dicembre i lavoratori hanno avuto difficoltà a ricevere lo stipendio. Adesso le cose sembrano ancora di più complicate. Lo stipendio sarebbe infatti dovuto arrivare a metà gennaio: Gvg però ha comunicato di non aver abbastanza liquidità per pagare i dipendenti. La Filt-Cgil come sempre metterà in campo tutti gli strumenti per far valere i diritti dei lavoratori.

Giuseppe Gucciardo,

segretario generale Filt-Cgil provincia di Livorno

L'articolo SCIOPERO A OLTRANZA DEI LAVORATORI GVG: “L’AZIENDA NON CI PAGA LO STIPENDIO” sembra essere il primo su CGIL.

da: CGIL

post icon

NUOVO INCIDENTE IN PORTO A LIVORNO, SERVONO INTERVENTI URGENTI: “LA PROMISCUITA’ TRA TRAFFICO TURISTICO E COMMERCIALE E’ UN PERICOLO COSTANTE”

Ieri intorno alle 14,30 un pullman proveniente dall’Alto fondale dove si trovava ancorata la nave da crociera Aida Sol è entrato in collisione con un mezzo militare adibito ai controlli delle banchine. Quest’ultimo, essendo corazzato, ha riportato lievi danni. Sul pullman una quarantina di persone che hanno riportato lievi contusioni e tanto spavento.

L’incidente è un esempio di quanto da noi sempre sostenuto anche nei 10 punti per la sicurezza in porto, seguito da assemblee e ribadito in svariati incontri con la Regione e gli attori del protocollo: la promiscuità fra traffico turistico e commerciale è un pericolo costante e non rispetta la più elementare prevenzione.

La nave all’Alto fondale molo 47 trasporta turisti che vanno a visitare la nostra Toscana.

Troppi se e ma e non è un piacere constatare così spesso quanto i lavoratori e le lavoratrici rappresentano ogni giorno. Fra protocolli e rassicurazioni verbali le montagne partoriscono i topolini.

Si chiede pertanto un intervento immediato per sopperire a quanto più volte denunciato.

Nelle more ci attrezzeremo per una denuncia alla procura della Repubblica.

Patrizia Villa, segreteria Cgil provincia di Livorno

Filcams-Cgil

L'articolo NUOVO INCIDENTE IN PORTO A LIVORNO, SERVONO INTERVENTI URGENTI: “LA PROMISCUITA’ TRA TRAFFICO TURISTICO E COMMERCIALE E’ UN PERICOLO COSTANTE” sembra essere il primo su CGIL.

da: CGIL

post icon

INCENTIVI, BONIFICHE, DECARBONIZZAZIONE, CAPACITA’ DI FARE SISTEMA: FABRIZIO ZANNOTTI A “SPEAK UP!” (VIDEO)

Incentivi, bonifiche, decarbonizzazione, capacità di fare sistema: questo e molto altro al centro dell’intervento del segretario generale della Cgil provincia di Livorno Fabrizio Zannotti nel corso dell’iniziativa “Speak Up!” tenutasi ieri a Livorno presso il Cisternino di città.
Al centro del dibattito – organizzato dal Pd Livorno – le aree industriali e gli strumenti urbanistici per uno sviluppo della manifattura di qualità.

Fabrizio Zannotti all'iniziativa "Speak Up! Aree industriali e strumenti urbanistici"

INCENTIVI, BONIFICHE, DECARBONIZZAZIONE, CAPACITA' DI FARE SISTEMA: FABRIZIO ZANNOTTI A "SPEAK UP!"Incentivi, bonifiche, decarbonizzazione, capacità di fare sistema: questo e molto altro al centro dell'intervento del segretario generale della Cgil provincia di Livorno Fabrizio Zannotti nel corso dell'iniziativa "Speak Up!" tenutasi oggi a Livorno presso il Cisternino di città. Al centro del dibattito – organizzato dal Pd Livorno – le aree industriali e gli strumenti urbanistici per uno sviluppo della manifattura di qualità.

Pubblicato da Cgil Livorno su Martedì 21 gennaio 2020

L'articolo INCENTIVI, BONIFICHE, DECARBONIZZAZIONE, CAPACITA’ DI FARE SISTEMA: FABRIZIO ZANNOTTI A “SPEAK UP!” (VIDEO) sembra essere il primo su CGIL.

da: CGIL

post icon

“SALARIO E DIRITTI”, IL VIDEO INTEGRALE DELL’INIZIATIVA ORGANIZZATA A LIVORNO DALLA SINISTRA SINDACALE CGIL

Al link sottostante il video integrale dell’iniziativa “Salario e diritti” tenutosi stamani presso la sede Cgil di Livorno. L’evento è stato organizzato dalla sinistra sindacale Cgil.

Pubblicato da Cgil Livorno su Martedì 21 gennaio 2020

L'articolo “SALARIO E DIRITTI”, IL VIDEO INTEGRALE DELL’INIZIATIVA ORGANIZZATA A LIVORNO DALLA SINISTRA SINDACALE CGIL sembra essere il primo su CGIL.

da: CGIL

post icon

SIN DI LIVORNO, TERRENI (SPI-CGIL QUARTIERI NORD): “LA PALLA ORA PASSA ALLE ISTITUZIONI E ALLE FORZE POLITICHE”

“Allo Spi-Cgil quartieri nord va il merito di aver sensibilizzato le problematiche che riguardano il Sin di Livorno e il relativo stanziamento di risorse . Le dichiarazioni del presidente Rossi in materia ci lusingano: la palla passa alle istituzioni, al sindaco Salvetti in primis e alle forze politiche”.

Roberto Terreni
delegato alla sicurezza Spi-Cgil quartieri nord di Livorno

L'articolo SIN DI LIVORNO, TERRENI (SPI-CGIL QUARTIERI NORD): “LA PALLA ORA PASSA ALLE ISTITUZIONI E ALLE FORZE POLITICHE” sembra essere il primo su CGIL.

da: CGIL

post icon

“DALLE CRISI ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE”: MERCOLEDI’ 22 GENNAIO A PIOMBINO L’INIZIATIVA ORGANIZZATA DALLA CGIL TOSCANA

“Dalle crisi allo sviluppo sostenibile. Prospettive e proposte per la Toscana della costa”: l’iniziativa, organizzata dalla Cgil Toscana, è in programma mercoledì 22 gennaio a Piombino presso l’hotel Phalesia.

L'articolo “DALLE CRISI ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE”: MERCOLEDI’ 22 GENNAIO A PIOMBINO L’INIZIATIVA ORGANIZZATA DALLA CGIL TOSCANA sembra essere il primo su CGIL.

da: CGIL

post icon

“SALARIO E DIRITTI”, MARTEDI’ 21 GENNAIO A LIVORNO L’INIZIATIVA PROMOSSA DALLA SINISTRA SINDACALE CGIL

Martedì 21 gennaio dalle 9 alle 14.30 presso la sede della Cgil di Livorno – in via G.Ciardi 8 – si riuniranno delegati, delegate e dirigenti sindacali da tutta Italia per parlare delle proprie esperienze e delle difficoltà che ogni giorno incontrano per difendere i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici. L’iniziativa, denominata “Salario e diritti”, è stata organizzata dalla sinistra sindacale Cgil, ossia dall’area “Lavoro società sinistra sindacale ” e “Democrazia e lavoro”: aree tematiche interne alla Cgil che mirano a presentare proposte e iniziative di ascolto e collaborazione attiva. La chiusura dei lavori sarà riservata agli interventi dei due dirigenti nazionali della Cgil: Giacinto Botti (in rappresentanza di “Lavoro società”) e Adriano Sgrò (per “Democrazia e lavoro”). “L’iniziativa in programma il 21 gennaio – proseguono gli organizzatori – sarà basata sull’ascolto propulsivo dei delegati. Vogliamo ricordare cosa significa rispettare i diritti dei lavoratori e delle lavoratricj. Effettueremo una riflessione a 360 gradi sulla realtà del mondo del lavoro dopo le riforme degli ultimi governi. Racconteremo le difficoltà quotidiane e avanzeremo proposte per radicalizzare la lotta sindacale. Ci concentreremo soprattutto sulla precarietà del lavoro che ormai riguarda tutti e tutte con attenzione alla contrattazione di genere e ai giovani.

L'articolo “SALARIO E DIRITTI”, MARTEDI’ 21 GENNAIO A LIVORNO L’INIZIATIVA PROMOSSA DALLA SINISTRA SINDACALE CGIL sembra essere il primo su CGIL.

da: CGIL

post icon

“SALARIO E DIRITTI”, MARTEDI’ 21 GENNAIO A LIVORNO L’INIZIATIVA PROMOSSA DALLA SINISTRA SINDACALE CGIL

Martedì 21 gennaio dalle 9 alle 14.30 presso la sede della Cgil di Livorno – in via G.Ciardi 8 – si riuniranno delegati, delegate e dirigenti sindacali da tutta Italia per parlare delle proprie esperienze e delle difficoltà che ogni giorno incontrano per difendere i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici. L’iniziativa, denominata “Salario e diritti”, è stata organizzata dalla sinistra sindacale Cgil, ossia dall’area “Lavoro società sinistra sindacale ” e “Democrazia e lavoro”: aree tematiche interne alla Cgil che mirano a presentare proposte e iniziative di ascolto e collaborazione attiva. La chiusura dei lavori sarà riservata agli interventi dei due dirigenti nazionali della Cgil: Giacinto Botti (in rappresentanza di “Lavoro società”) e Adriano Sgrò (per “Democrazia e lavoro”). “L’iniziativa in programma il 21 gennaio – proseguono gli organizzatori – sarà basata sull’ascolto propulsivo dei delegati. Vogliamo ricordare cosa significa rispettare i diritti dei lavoratori e delle lavoratricj. Effettueremo una riflessione a 360 gradi sulla realtà del mondo del lavoro dopo le riforme degli ultimi governi. Racconteremo le difficoltà quotidiane e avanzeremo proposte per radicalizzare la lotta sindacale. Ci concentreremo soprattutto sulla precarietà del lavoro che ormai riguarda tutti e tutte con attenzione alla contrattazione di genere e ai giovani.

L'articolo “SALARIO E DIRITTI”, MARTEDI’ 21 GENNAIO A LIVORNO L’INIZIATIVA PROMOSSA DALLA SINISTRA SINDACALE CGIL sembra essere il primo su CGIL.