1 0 Tag Archives: politica
post icon

Sulla possibile chiusura della Motorizzazione Civile di Livorno

L’annunciata possibile chiusura della motorizzazione civile provinciale di Livorno, con lo spostamento a Lucca delle sue funzioni, è un ulteriore inaccettabile elemento di impoverimento sociale e di marginalizzazione del nostro territorio, già colpito dalla “razionalizzazione” del comparto sanità (chiusura distretti sanitari, insufficienza dell’organico) e amministrativo (chiusura enti territoriali, circoscrizioni).
Ci saranno evidenti disagi e maggiori costi per tutti gli utenti (stimati in 50.000 all’anno) e per le aziende del settore, e possibili ricadute e problemi occupazionali non solo per i dipendenti della motorizzazione di Livorno che secondo le prime notizie saranno costretti a lavorare a Lucca o Massa.
Rifondazione Comunista chiede al Sindaco ed all’amministrazione locale di attivarsi con tutte le misure necessarie presso il Ministero dei Trasporti, nell’ambito delle proprie competenze e in raccordo con gli altri enti locali interessati, per evitare questo spostamento! Non è con “razionalizzazioni” a colpi di forbice che si risolvono i problemi della motorizzazione civile, ma dotandola di strutture sicure e adeguate e aumentando gli organici!

Marco Chiuppesi
Responsabile Comunicazione Federazione livornese Partito della Rifondazione Comunista

post icon
18 novembre 2019
post icon

Comitato Politico Regionale del 10 novembre

Domenica 10 novembre, Comitato Politico Regionale di Rifondazione Comunista (in assemblea aperta all’attivo degli iscritti) per fare il punto sulla situazione politica in vista delle regionali toscane del 2020. Tra gli interventi, quello del Segretario della Federazione livornese Francesco Renda.

post icon

Manifestazione nazionale per il popolo curdo

Oggi manifestazione a Roma: con il popolo curdo, contro l’invasione turca nella Siria del nord-est, Rifondazione Comunista c’è, la Federazione livornese di Rifondazione c’è!

post icon

Cara Paola, cara Teresa…

Cara Paola, cara Teresa,

Il Partito Democratico di Livorno vi sostiene e vi sosterrà con grande determinazione. La vostra storia, il vostro impegno parlano per voi.

La politica, quella alta, si basa sul confronto delle idee e nel rispetto reciproco.

Da alcuni anni, purtroppo, c’è stato un imbarbarimento del confronto politico, che trova nei social media un veicolo per le offese, le denigrazioni e soprattutto per le notizie false: una vera e propria “macchina del fango”.

È stato attivato anche nei vostri confronti un meccanismo perverso e lesivo della vostra dignità, attaccando direttamente la vostra persona.

E quando il nemico è “donna” questo tipo di attacchi raggiungono i più bassi livelli.

Chi vi ha attaccato ha dimostrato di non avere argomenti nella propria faretra e con gli insulti ha dimostrato la propria pochezza.

Uno dei compiti del Partito Democratico sarà quello di ricostruire un clima civile nel confronto politico. Un compito oggi certamente non semplice.

A conferma della nostra vicinanza vi invitiamo e vi aspettiamo quanto prima a Livorno.

Elina Pellegrini
Responsabile politiche di genere e giovanili PD Livorno

8 settembre 2019
post icon

Cara Paola, cara Teresa…

Cara Paola, cara Teresa,

Il Partito Democratico di Livorno vi sostiene e vi sosterrà con grande determinazione. La vostra storia, il vostro impegno parlano per voi.

La politica, quella alta, si basa sul confronto delle idee e nel rispetto reciproco.

Da alcuni anni, purtroppo, c’è stato un imbarbarimento del confronto politico, che trova nei social media un veicolo per le offese, le denigrazioni e soprattutto per le notizie false: una vera e propria “macchina del fango”.

È stato attivato anche nei vostri confronti un meccanismo perverso e lesivo della vostra dignità, attaccando direttamente la vostra persona.

E quando il nemico è “donna” questo tipo di attacchi raggiungono i più bassi livelli.

Chi vi ha attaccato ha dimostrato di non avere argomenti nella propria faretra e con gli insulti ha dimostrato la propria pochezza.

Uno dei compiti del Partito Democratico sarà quello di ricostruire un clima civile nel confronto politico. Un compito oggi certamente non semplice.

A conferma della nostra vicinanza vi invitiamo e vi aspettiamo quanto prima a Livorno.

Elina Pellegrini
Responsabile politiche di genere e giovanili PD Livorno

8 settembre 2019
post icon

Finalmente Modi’. Una grande opportunità per la città.

Non possiamo che sostenere l’amministrazione comunale in quello che potrebbe diventare l’ evento culturale più importante nella storia recente della città di Livorno. Per il Sindaco e la sua giunta sarebbe il primo significativo risultato dopo soli due mesi dall’insediamento: una mostra d’arte con quattordici quadri di Modigliani, accompagnati da altre opere, che ha riscosso successi a Milano, Roma, New York, San Pietroburgo e che porrebbe Livorno al centro di un circuito d’ arte internazionale, valorizzando il territorio. Una operazione coraggiosa proprio nel centenario della scomparsa dell’artista labronico. La nostra speranza è che questo possa essere un evento in grado di creare un vero e proprio effetto domino per valorizzare le eccellenze culturali del territorio come Mascagni, Fattori e non solo. Questo appuntamento rappresenterebbe dunque una grande opportunità per il territorio livornese, che dovrà aprirsi e investire seriamente nella cultura e nel turismo. Se affronteremo questa sfida con coraggio e orgoglio, riusciremo a crescere come città e a guardare con fiducia al futuro.

Federico Mirabelli
Segretario PD Unione Comunale di Livorno

Marco Voleri
Responsabile Cultura PD Unione Comunale di Livorno

1 settembre 2019
post icon

100 assunzioni al Comune di Livorno

Dal 18 giugno una corsa incessante per ristrutturare la macchina comunale, colpita in questi anni dall’assenza di programmazione.

Assumere oltre 100 unità da qui a fine anno ha la duplice rilevanza di stabilizzare a tempo indeterminato persone qualificate, in quanto passate dalle maglie dei concorsi pubblici e quindi dare lavoro, e creare una struttura stabile, qualificata ed in grado di dare servizi ai cittadini e risposte alla città.

La spesa per il personale nel suo complesso vale nel bilancio comunale poco più di 43milioni, con un costo medio di circa 37000€ a dipendente.

📌 30 C amministrativi
📌 15 D amministrativi
📌 13 C tecnici
📌 8 C educatori nido
📌 8 C insegnanti primaria
📌 13 agenti polizia municipale
📌 4 dirigenti di ruolo da graduatorie esistenti
📌 5 dirigenti art.110
📌 2 nuovi concorsi dirigenziali
📌 2 C personale sorveglianza “scuole sicure” tempo determinato per 3 mesi

Mettere il comune in condizione di lavorare senza gestire l’ordinario in emergenza è il modo migliore per poter poter programmare risposte strutturali per Livorno!

Per farlo mettiamo a disposizione idee chiare, competenza, serietà e visione politica.

Al lavoro!

post icon

Diciamo basta alla strage!

Ancora un incidente sul lavoro nella nostra provincia. Questa volta, dopo i numerosi infortuni e morti bianche sul porto e al cantiere, all’interno della raffineria Eni di Stagno: e mentre il governo taglia le tariffe INAIL a carico delle imprese, gli infortuni e le morti bianche aumentano. Bisogna investire in sicurezza, aumentare e migliorare i DPI in dotazione e sopratutto programmare ed effettuare controlli continui, se necessario da tutti gli enti proposti a farli: Usl, Inps ed anche INAIL. Diciamo basta a questa strage!
 
Laura Banchetti – Responsabile lavoro Federazione Livornese Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

post icon

Valerio Cignoni nuovo segretario di Rifondazione Comunista a Collesalvetti

Dopo le analisi politiche del dopo voto amministrativo all’interno del Partito della Rifondazione Comunista di Collesalvetti, dove alle quali il segretario comunale Alberto Benedetti si era presentato dimissionario, dopo aver preso coscienza del voto si è ratificato ufficialmente il cambio di segretario alla guida del Partito colligiano.

Dopo quasi cinque anni alla guida di Rifondazione e dopo l’ultima esclusione esclusione dalla compagine consiliare, dopo quella già avvenuta nel 2014, Benedetti si è presentato dimissionario prima alla riunione della propria segreteria e poi nell’assemblea generale della Sinistra di Collesalvetti, di cui Rifondazione Comunista è parte integrante.

Dopo alcuni giorni serviti a riorganizzare le idee dentro il Partito, il segretario dimissionario si è presentato nella riunione del Comitato Direttivo Comunale, dove ha ufficializzato, attraverso una sua relazione da segretario uscente la decisione di lasciare il ruolo di segretario comunale, la sua volontà di dimettersi.

In quella stessa assemblea del Direttivo, dopo aver accettato le dimissioni di Benedetti, il Direttivo ha espresso il proprio parere positivo sulla proposta del nuovo segretario comunale, ovvero il compagno Valerio Cignoni.

Con votazione unanime è così stato ratificato il passaggio di consegne tra Alberto Benedetti e Valerio Cignoni alla guida di Rifondazione Comunista, il quale si è preso alcuni giorni di tempo per riorganizzare la formazione della propria segreteria comunale.

Il primo serio impegno che avrà Cignoni sarà quello, assieme ad altre compagini politiche e ai membri della Sinistra di Collesalvetti, di dare una organizzazione a questa nuova compagine politica della Sinistra colligiana.

Da parte del Comitato Direttivo di Rifondazione Comunista di Collesalvetti ringraziamo il compagno Alberto Benedetti per il lavoro svolto fino a qui, con grande passione politica e contemporaneamente auguriamo un grande in bocca al lupo al nuovo segretario comunale Cignoni, garantendogli fin da ora tutto l’appoggio politico di cui avrà bisogno”.

Il Comitato Direttivo di Collesalvetti del Partito della Rifondazione Comunista
Sinistra Europea