1 0 Tag Archives: scuola
post icon

Intervento: consiglio comunale Livorno Tiziana Bartimmo

CONSIGLIO SULLA SCUOLA   L?operato del precedente governo si ? particolarmente distinto per una persecuzione nei confronti dei lavoratori pubblici gi? a partire dal 2008, infatti con la prima manovra di Tremonti, la terribile legge 133/2008, il governo aveva dato il via alla pi? grossa riduzione della storia della repubblica degli investimenti pubblici all?offerta formativa, dei diritti dei lavoratori e della contrattazione, decidendo per legge su materie che prima erano riservate al contratto. Ora siamo a pochi giorni dall?insediamento del nuovo governo e invece di vedere una prospettiva alternativa rispetto al prima, ci siamo ritrovati, con le prime scelte del governo Monti allo stesso percorso, e c?? un timore diffuso del popolo della scuola pi? che giustificato. le prime ricette del governo Monti sono in ottemperanza ai dettami della BCE, sono sostanzialmente scelte di destra, sostenute dal centrosinistra. Non voglio qui stare a ridire cosa vuol fare perch? lo sappiamo tutti, voglio sottolineare quello che non c??: una patrimoniale sulle ricchezze reali, non c?? qualsiasi misura di freno alle speculazioni finanziarie non c?? la consapevolezza che la vera ricchezza del paese ? il lavoro, e che il lavoro e i lavoratori, vanno sostenuti ed aiutati, non i grossi gruppi finanziari e le banche! Non c?? un ripensamento nell?esaltazione della flessibilit? del lavoro che conduce inevitabilmente ai licenziamenti pi? facili, non c?? un ripensamento sulle pensioni. C?? invece la solita politica capitalistica che mette in atto misure neoliberiste, a dispetto di quanto la situazione di crisi,ormai globale,abbia fatto vedere quanto sia fallimentare. Attraverso quali strani passaggi il nostro anestetizzato, ma vorrei dire rimbambito, ma non voglio offendere nessuno, centrosinistra pensa che questo signore faccia gli interessi dei soggetti deboli, e per quello che ci compete oggi, della scuola pubblica? Le prime dichiarazioni dei suoi tecnici e del suo Ministro all?Istruzione, hanno gi? osannato la riforma Gelmini(ma non si sono accorti delle proteste di studenti e ricercatori, di docenti e di genitori, non hanno visto che la scuola ? servita solo a far cassa, altro che riforma). (altro…)
post icon

La scuola

Maila Nosiglia
Ancora una volta esco da uno scrutinio amareggiata, delusa, arrabbiata.
La decadenza, della scuola, lo sfascio, si ripresenta ogni volta a miei occhi. E quel che ? peggio ? che questo sfascio ? non solo nelle decisioni di chi ci governa e ci amministra ma ? nella mente e nel cuore di chi la gestisce e che quotidianamente prende decisioni e d? segnali che la minano, contribuendo alla costruzione di una societ? imbarbarita, semianalfabeta, priva di regole e di punti di riferimento, una societ? lassista, buonista, deteriore, flaccida, politicamente corretta e sostanzialmente ipocrita.
Ancora una volta si sono sentiti professori caldeggiare la promozione di alunni assolutamente impreparati, come ad esempio nel caso di una ragazza che a giugno si era presentata con quasi tutte le materie gravemente insufficienti, ma che, con il mio voto contrario, era stata rimandata a settembre in ?solo? quattro materie, ?per consentirle un?altra possibilit??. La quale ragazza poi, a settembre, aveva mantenuto le gravi insufficienze in quelle quattro materie. (altro…)