1 0 Tag Archives: sindacati
post icon

COORDINAMENTO FIOM DITTE APPALTATRICI ENI: “ALLE PAROLE E AGLI INUTILI PROTAGONISMI PREFERIAMO I FATTI CONCRETI”

Il “Coordinamento Fiom ditte appaltatrici Eni” vuol rispondere a chi accusa la rsu e quindi i lavoratori dell’indotto di tacere sull’incendio che tra la notte del 30 giugno e il 1 luglio si è verificato in raffineria.

Come Fiom Livorno, il giorno successivo abbiamo denunciato l’accaduto, sia alla Regione che alle amministrazioni comunali. Lo abbiamo fatto – a differenza di altri – non con inutili “protagonismi” ma con atti concreti, perché noi preferiamo i “fatti” alle parole.

Ricordiamo ad esempio che nel periodo di piena pandemia la rsu Fiom era in prima linea a gestire una situazione di emergenza sanitaria mai vista prima. Ribadiamo inoltre che i delegati della Fiom hanno voluto fortemente un tavolo con la Regione Toscana per affrontare la situazione che sta attraversando tutto l’indotto.

Siamo coscienti che questa è una vertenza complicatissima e siamo pronti a scendere in campo con iniziative e manifestazioni come sempre a fianco di lavoratrici e lavoratori.

Coordinamento Fiom ditte appaltatrici Eni”

L'articolo COORDINAMENTO FIOM DITTE APPALTATRICI ENI: “ALLE PAROLE E AGLI INUTILI PROTAGONISMI PREFERIAMO I FATTI CONCRETI” sembra essere il primo su CGIL.

post icon

UNICOOP TIRRENO DISDICE IL CONTRATTO INTEGRATIVO, ANDREA CIRICA (FILCAMS-CGIL LIVORNO): “NON SI RISANA UN’AZIENDA SULLA PELLE DEI LAVORATORI” (VIDEO)

La disdetta del contratto integrativo aziendale è inaccettabile, soprattutto all’indomani della fase più critica di un’emergenza sanitaria che ha visto, come sempre, i lavoratori protagonisti indiscussi. La Filcams Cgil ha dimostrato, fin dall’inizio della trattativa, la massima disponibilità, portando al tavolo proposte concrete che tengono conto delle reali esigenze dei lavoratori. Ad oggi, nonostante le numerose richieste di incontro, di fatto non si hanno ancora risposte da Unicoop Tirreno. Filcams-Cgil provincia di Livorno

L'articolo UNICOOP TIRRENO DISDICE IL CONTRATTO INTEGRATIVO, ANDREA CIRICA (FILCAMS-CGIL LIVORNO): “NON SI RISANA UN’AZIENDA SULLA PELLE DEI LAVORATORI” (VIDEO) sembra essere il primo su CGIL.

post icon

INFERMIERI E OSS A RISPONDERE AL CUPTEL, FP-CGIL: “LA SCELTA DELL’ASL E’ INACCETTABILE: FACCIA MARCIA INDIETRO”

A quanto ci risulta ieri l’Asl ha chiesto ad alcuni infermieri e operatori sociosanitari di Livorno di rispondere alle chiamate del CupTel. Ciò è inaccettabile: la direzione faccia marcia indietro. Il rispondere alle chiamate del CupTel non rientra tra le mansioni proprie di un infermiere o di un operatore sociosanitario. Senza contare che se si spostano infermieri e Oss al CupTel, si generano di conseguenza contraccolpi negativi sull’operatività degli altri reparti, con rallentamenti nella normale erogazione di servizi quali prelievi ematici, medicazioni, assistenza negli ambulatori ecc. Che il servizio CupTel andasse rinforzato, soprattutto in questo periodo post emergenza Covid, era chiaro da tempo. Non è però accettabile che a prendere le chiamate e a rispondere ai cittadini al telefono sia il personale sanitario. Per lavorare al CupTel servono professionalità specifiche: tale servizio dev’essere rinforzato con personale esperto e qualificato, ma non ricorrendo all’utilizzo di infermieri o operatori sociosanitari.
 
Simone Assirelli,
coordinatore sanità Fp-Cgil provincia di Livorno
 
Andrea Rizzini,
funzionario Fp-Cgil provincia di Livorno

L'articolo INFERMIERI E OSS A RISPONDERE AL CUPTEL, FP-CGIL: “LA SCELTA DELL’ASL E’ INACCETTABILE: FACCIA MARCIA INDIETRO” sembra essere il primo su CGIL.

post icon

PENSIONI, IL SEGRETARIO GENERALE DELLO SPI-CGIL PROVINCIA DI LIVORNO GIUSEPPE BARTOLETTI INTERVISTATO DA GRANDUCATO TV (VIDEO)

Stamani il segretario generale dello Spi-Cgil provincia di Livorno Giuseppe Bartoletti è stato ospite di Granducato tv: nel video un estratto della sua intervista.

L'articolo PENSIONI, IL SEGRETARIO GENERALE DELLO SPI-CGIL PROVINCIA DI LIVORNO GIUSEPPE BARTOLETTI INTERVISTATO DA GRANDUCATO TV (VIDEO) sembra essere il primo su CGIL.

post icon

JSW STEEL ITALY E PIOMBINO LOGISTICS, STAMANI IL CONSIGLIO DI FABBRICA: “NON C’E’ PIU’ TEMPO DA PERDERE, ADESSO SERVONO ATTI CONCRETI”

Si è svolto questa mattina il Consiglio di fabbrica della rsu Jsw Steel Italy e Piombino Logistics con le Segreterie provinciali Fim-Fiom-Uilm. Un confronto in cui è emersa tutta la preoccupazione per la situazione in cui versa lo stabilimento piombinese, che vede attualmente fermi tutti i treni di laminazione, con solo una scarsa attività di spedizioni e con pochissime navi in arrivo e partenza. Pochissimi gli ordini in portafoglio, ed infatti regna l’incertezza sulle ripartenze della laminazione. A preoccupare sono anche i grandi problemi di liquidità che fanno temere, se non ci sono interventi immediati, un ennesimo fallimento.
La fabbrica ormai da varie settimane appare come una nave in balia della tempesta, senza una rotta precisa e senza più carburante. In questa situazione di incertezza è certamente apprezzata la nomina di Marco Carrai che, avendo ottenuto tutte le deleghe, avrà il compito di dare un futuro allo stabilimento ed ai lavoratori.
Dal Consiglio di fabbrica è emersa la richiesta di un incontro con il Vice presidente esecutivo, incontro che le Segreterie provinciali Fim-Fiom-Uilm svolgeranno insieme ai coordinatori Rsu il prossimo giovedì 16 luglio. Sarà l’occasione per confrontarsi e capirne le intenzioni, sapendo che ha già dichiarato che sarà in grado di presentare entro 15 giorni il piano industriale.
Non c’è più tempo da perdere, occorrono subito atti concreti e tangibili, partendo subito con immissioni di liquidità che oltre a rimpinguare una cassa vuota devono servire per mettere in sicurezza lo stabilimento, con gli investimenti fino ad oggi solo annunciati sulla laminazione e, contestualmente, il piano e la progettazione di una moderna acciaieria elettrica.
Evidente la necessità immediata di un aiuto, già annunciato da parte del Governo, sia tramite la fornitura di crediti bancari che tramite l’intervento di Cassa Depositi e Prestiti per tutelare lo stabilimento e la produzione di acciaio, in un Piano complessivo della siderurgia nazionale. A fronte delle dichiarazioni del Governo di un grande piano di investimenti ferroviari, stradali, portuali e infrastrutturali previsti nel Decreto Rilancio in cui sarà indispensabile l’acciaio, lo stabilimento di Piombino – se rilanciato – potrà rappresentare un’opportunità per tutto il Sistema Italia.
Davanti abbiamo la scadenza del 24 Luglio del periodo di sorveglianza che dovrà essere prorogata e decisamente potenziata per poter avere da parte del Governo un vero controllo sull’attività della fabbrica, per tutelare le risorse pubbliche e gli interessi nazionali.
Occorre, da parte del Governo e dell’azienda, fare chiarezza sulle aree portuali opzionate nell’Accordo di Programma da Jsw e Piombino Logistics, su cui si sentono molte voci. Sono aree vitali per la realizzazione del Progetto complessivo Jsw e ricordiamo a tutti che quelle sono Aree che garantiscono l’occupazione attuale e futura degli oltre 1800 lavoratori coinvolti e che nessun altro progetto presentato sul porto riesce a garantire.
Appena pronto il Piano industriale occorrerà una convocazione urgente al Ministero perché tale Piano, visti i ritardi non certamente imputabili ai lavoratori, dovrà essere accompagnato da adeguati ammortizzatori sociali.
È necessario inoltre da parte del Governo attivarsi per fare partire le necessarie bonifiche e smantellamenti per permettere ai lavoratori, da anni in cassa integrazione, di riacquistare quella dignità che solo il lavoro può garantire.
 
Rsu Jsw Steel Italy
Rsu Piombino Logistics
Segreterie provinciali Fim-Fiom-Uilm

L'articolo JSW STEEL ITALY E PIOMBINO LOGISTICS, STAMANI IL CONSIGLIO DI FABBRICA: “NON C’E’ PIU’ TEMPO DA PERDERE, ADESSO SERVONO ATTI CONCRETI” sembra essere il primo su CGIL.

post icon

RIAPERTURA IN SICUREZZA DELLE SCUOLE, LICIA MATARESI (FLC-CGIL) INTERVISTATA DA GRANDUCATO TV (VIDEO)

Riapertura in sicurezza delle scuole: un estratto dell’intervista di Granducato tv a Licia Mataresi, segretaria generale Flc-Cgil provincia di Livorno

L'articolo RIAPERTURA IN SICUREZZA DELLE SCUOLE, LICIA MATARESI (FLC-CGIL) INTERVISTATA DA GRANDUCATO TV (VIDEO) sembra essere il primo su CGIL.

post icon

CARRAI AI VERTICI DI JSW STEEL ITALY, FIM FIOM E UILM: “AUSPICHIAMO CHE CON QUESTA NOMINA SI DIA UN NUOVO IMPULSO”

Salutiamo con favore la recente notizia della nomina di Carrai quale front man del gruppo JSW Steel Italy stabilimento di Piombino. Una richiesta attesa, necessaria e che abbiamo sollecitato anche nel recente incontro istituzionale con il sottosegretario Morani tenuto in occasione della sua visita allo stabilimento. Per quello che possiamo capire il profilo della persona risponde esattamente alle esigenze immediate di questo stabilimento. Uno stabilimento con gli impianti fermi, sostanzialmente paralizzato da una crisi di liquidità preoccupante con importanti pendenze verso i fornitori, come confermato dai recenti articoli di stampa. Quindi serve subito uno scatto di vitalità ed auspichiamo che questa recente responsabilità dia nuovo impulso e rappresenti l’interlocutore giusto per le Istituzioni, che avranno necessità di sedimentare la fiducia necessaria per dare seguito alle disponibilità annunciate. Per quanto riguarda le organizzazioni sindacali Fim Fiom Uilm, sebbene abbiamo chiaro le necessità nell’immediato e di prospettiva, insieme ai coordinatori dello stabilimento abbiamo convocato un consiglio di fabbrica per mettere a punto quelle che sono le priorità per le rappresentanze dei lavoratori da presentare immediatamente all’azienda e alle istituzioni. Riunione che si terrà venerdì 10 mattina in presenza presso i locali storici del consiglio di fabbrica.

Segreterie Fim Fiom Uilm provinciali

L'articolo CARRAI AI VERTICI DI JSW STEEL ITALY, FIM FIOM E UILM: “AUSPICHIAMO CHE CON QUESTA NOMINA SI DIA UN NUOVO IMPULSO” sembra essere il primo su CGIL.

post icon

SCIOPERO E PRESIDIO DI PROTESTA DEI LAVORATORI DELLA FRATELLI NERI, GUCCIARDO (FILT-CGIL): “ALL’AZIENDA CHIEDIAMO DI RIPRISTINARE IL SERVIZIO DI RIMORCHIO ORIGINARIO” (VIDEO)

Da stamani è in atto lo sciopero e il presidio di protesta dei lavoratori della Fratelli Neri davanti al Varco Valessini del porto di Livorno. “All’azienda – ha dichiarato il segretario generale della Filt-Cgil provincia di Livorno Giuseppe Gucciardo – chiediamo di ripristinare il servizio di rimorchio originario”.
Lo sciopero è stato indetto dalla Filt-Cgil provincia di Livorno: “La riorganizzazione del servizio di rimorchio messo in atto dalla Fratelli Neri – aveva dichiarato già nei giorni scorsi Gucciardo – determina il taglio giornaliero di due rimorchiatori e quindi un duro colpo per l’occupazione”.

Sciopero lavoratori Fratelli Neri

SCIOPERO E PRESIDIO DI PROTESTA DEI LAVORATORI DELLA FRATELLI NERI, GUCCIARDO (FILT-CGIL): "ALL'AZIENDA CHIEDIAMO DI RIPRISTINARE IL SERVIZIO DI RIMORCHIO ORIGINARIO"Da stamani è in atto lo sciopero e il presidio di protesta dei lavoratori della Fratelli Neri davanti al Varco Valessini del porto di Livorno. "All'azienda – ha dichiarato il segretario generale della Filt-Cgil provincia di Livorno Giuseppe Gucciardo – chiediamo di ripristinare il servizio di rimorchio originario".Lo sciopero è stato indetto dalla Filt-Cgil provincia di Livorno: "La riorganizzazione del servizio di rimorchio messo in atto dalla Fratelli Neri – aveva dichiarato già nei giorni scorsi Gucciardo – determina il taglio giornaliero di due rimorchiatori e quindi un duro colpo per l'occupazione. Per i settanta dipendenti operativi a Livorno tutto questo si traduce in un ricorso più ampio agli ammortizzatori sociali. Da parte della Fratelli Neri nessun passo avanti, nessuna volontà di trovare una soluzione: una posizione inconcepibile, inaccettabile e poco rispettosa nei confronti dei lavoratori".

Pubblicato da Filt CGIL Livorno su Martedì 7 luglio 2020

L'articolo SCIOPERO E PRESIDIO DI PROTESTA DEI LAVORATORI DELLA FRATELLI NERI, GUCCIARDO (FILT-CGIL): “ALL’AZIENDA CHIEDIAMO DI RIPRISTINARE IL SERVIZIO DI RIMORCHIO ORIGINARIO” (VIDEO) sembra essere il primo su CGIL.

post icon

“NON POSSO RESPIRARE”: IL SERVIZIO DI “TOSCANA LAVORO” SULL’INIZIATIVA ANTIRAZZISTA A PIOMBINO (VIDEO)

“Non posso respirare”, presidio del 4 luglio a Piombino per dire no al razzismo nel solco delle iniziative in tutto il mondo per la morte di  George Floyd.
Nel servizio di “ToscanaLavoro”, le parole di Pape Diaw (Comunità senegalese) e don Massimo Biancalani su quanto ancora in Italia vada fatto di più per l’uguaglianza e contro lo sfruttamento dei migranti.
Luca Filippi del Silp-Cgil provincia di Livorno parla di come la Costituzione sia “la base per combattere le discriminazioni” e invita l’amministrazione a segnalare “casi diffusi di colleghi poliziotti che sui social diffondono idee contro i compiti d’istituto di una polizia democratica e moderna”

#Icantbreathe

👉 Guarda il video sulla pagina Facebook della Cgil Toscana al link:

https://www.facebook.com/1447854448821622/posts/2615049562102099/

L'articolo “NON POSSO RESPIRARE”: IL SERVIZIO DI “TOSCANA LAVORO” SULL’INIZIATIVA ANTIRAZZISTA A PIOMBINO (VIDEO) sembra essere il primo su CGIL.

post icon

QUARTIERI NORD DI LIVORNO, SPI-CGIL: “ALLE ISTITUZIONI E ALLE FORZE POLITICHE CHIEDIAMO UN INCONTRO SU CASA DELLA SALUTE E DISSESTO IDROGEOLOGICO”

Domani è il 60esimo anniversario della strage di Reggio Emilia dove, durante la manifestazione indetta dalla Cgil alle Officine Reggiane, furono uccisi 5 lavoratori.

Lo Spi-Cgil quartieri nord di Livorno, nella propria scelta di preservare la Memoria storica e di rispettare quanto emerso e deciso nell’ultimo congresso nazionale, conferma ancora una volta alle istituzioni e alle forze politiche locali la richiesta di un incontro per la riqualificazione degli arredi urbani della periferia, per l’edificazione della Casa della salute in Corea e per la situazione ambientale ed idrogeologica del territorio.

Il nostro lavoro quotidiano insieme a Caaf e Inca nella nuova sede, conferma che per questo gruppo dirigente i diritti dei pensionati e dei lavoratori sono inalienabili.

Il direttivo Spi-Cgil quartieri nord di Livorno

L'articolo QUARTIERI NORD DI LIVORNO, SPI-CGIL: “ALLE ISTITUZIONI E ALLE FORZE POLITICHE CHIEDIAMO UN INCONTRO SU CASA DELLA SALUTE E DISSESTO IDROGEOLOGICO” sembra essere il primo su CGIL.