1 0 Tag Archives: presepe
post icon

Gran successo per la Cometa di Pian degli Ontani

Ha regalato ancora una volta tanta emozione?lo spettacolo del lancio della stella cometa che come tradizione si ? svolto nella sera del 5 gennaio a Pian degli Ontani (nel Comune di Cutigliano). Sar? per l?entusiasmo che da sempre gli organizzatori della Val Sestaione sanno creare intorno alle loro iniziative o forse per il fatto che il 1? lancio del 24 dicembre (quando la stella viene posizionata sospesa sopra la vallata dove rimane per una decina di giorni, fino alla Vigilia dell?Epifania) fu seriamente compromesso dal maltempo. Quest?anno l?affluenza di spettatori, locali o turisti, registrata nella piazza dell?Acerone ha superato ogni aspettativa. La giornata si ? aperta col giro di questua dei Cantori della Befana della Val Sestaione che sin dal primo pomeriggio hanno portato di casa in casa, da Pian di Novello a Pian degli Ontani, il loro canto natalizio, abbigliati come i personaggi del presepe. Un gruppo quest?anno molto pi? numeroso con giovani new entry e molti bambini. Alle 21.30, mentre in la Proloco serviva necci e vin brul? ed il Gruppo Bandistico dell?Appennino Pistoiese suonava melodie natalizie, la stella cometa (una sagoma in plexiglass e metallo, ideata e costruita a mano dagli abitanti del paese ed illuminata dall?interno) che, appesa ad un cavo d?acciaio, ha attraversato dal monte antistante tutta la vallata fino alla piazza dell?Acerone accompagnata dallo spettacolo prodotto dai fuochi d?artificio caricati sul carrello posteriore. Si stima che il percorso compiuto dalla cometa, circa 800 metri , sia il pi? lungo in Europa nel suo genere. Nel frattempo sono arrivati in piazza i Cantori della Befana che, prima della loro esibizione, hanno intonato un?ottava? dedicata all?amico Francesco Nesti (Mattana) scomparso nel 2011 per una malattia.

Guarda in testa all’articolo?il video del Canto della Bafana (5 gennaio 2014)

Leave a Comment
post icon

Ges? bambino nasce nel paese della poetessa Beatrice

DOMENICA 29 DICEMBRE, PERCORSO DEI PRESEPI E PRESEPE VIVENTE CON GLI ANTICHI MESTIERI?A PIAN DEGLI ONTANI

Torna anche quest?anno a Pian degli Ontani il percorso dei presepi allestito dall?associazione culturale Centro studi Beatrice e la Proloco in collaborazione con gli esercenti e gli abitanti del paese e col patrocinio del Comune di Cutigliano. I presepi sono gi? in gran parte visibili ma, per chi volesse fruire della visita guidata, l?appuntamento ? fissato per?domenica 29 dicembre?alle ore 15 in Piazza dell?Acerone . Da l? il personale del centro studi condurr? i visitatori alla scoperta dei numerosi presepi allestiti lungo il percorso dei sassi incisi dedicato alla poetessa pastora, Beatrice Bugelli. Proprio alla famosa improvvisatrice ? dedicato il presepe?ambientato nei luoghi dove visse la poetessa pastora, allestito da Agostino Sichi e famiglia all’interno del suo?mulino, il “Mulino?di Vasco”. All’interno della sala, con tre macine in pietra?alimentate ad?elettricit? e tuttora funzionanti, sar? possibile assistere anche alla macinatura a pietra di grano e castagne e ad una dimostrazione di spianatura della pasta col mattarello, come si faceva ai vecchi tempi. Ai presepi – allestiti?nella zona delle scuole, nella cavit? naturale “Buca delle Fate”, davanti alla pizzeria La Diga, nel giardino dell?hotel Sichi ed in varie altre zone del paese- si alterneranno banchetti gastronomici per la degustazione di prodotti tipici locali. Ci saranno le frittelle dolci all?hotel Petrucci, la polenta di granturco con affettati e formaggi alla macelleria Rossi, la ?fettunta? all?hotel Sichi, le pizze dolci e castagnaccio alla pizzeria La Diga, i necci, il panatino e la focaccia al molino di Agostino Sichi, il vin brul? della Proloco. ?Alle 17, vera novit? di quest?anno, un gruppo di figuranti interpreter? la scena della Nativit? nel parco di Beatrice Bugelli, circondata da varie rappresentazioni di antichi mestieri della montagna.

Nell’immagine il presepe allestito nella “Buca delle Fate”

 

post icon

A San Macello, la casa di Babbo Natale sotto la Loggia

ADDOBBI DI NATALE ORIGINALI …

 

La casa di Babbo Natale sotto la Loggia di San Marcello (Piazza Matteotti).

Allestita dai negozianti della Piazzetta Bruciata in collaborazione con Confcommercio e Comune di San Marcello.

E TU? Abiti o soggiorni sulla Montagna Pistoiese ed hai allestito un addobbo originale di tua fantasia? Ne hai visto uno girando per i paesi del nostro Appennino? Inviaci la foto della tua creazione, accompagnata dal titolo ed il nome e cognome tuo e/o dell’artista, all’indirizzo email montagnepistoiesiblog@gmail.com?e la pubblicheremo su questo blog.

 

 

post icon

A Cutigliano, il Prese…pane

ADDOBBI DI NATALE ORIGINALI … IL PRESE…PANE, presepe con le statuine fatte di pane.

Realizzato dal negozio di generi alimentari La Piazzetta ed il bar La Baita. Via Pacioni, Cutigliano.

E TU? Abiti o soggiorni sulla Montagna Pistoiese ed hai allestito un addobbo originale di tua fantasia? Ne hai visto uno girando per i paesi del nostro Appennino? Inviaci la foto della tua creazione, accompagnata dal titolo ed il nome e cognome tuo e/o dell’artista, all’indirizzo email montagnepistoiesiblog@gmail.com?e la pubblicheremo su questo blog.

post icon

A Piteglio, la Nativit? messa in scena dagli alunni

Sabato 21 dicembre i bambini della scuola primaria di Piteglio metteranno in scena?un presepe vivente. L?iniziativa nasce su idea delle insegnati che, assieme alla Proloco e ai genitori, hanno lavorato duro per preparare gli alunni e predisporre ogni aspetto della recita.?Alle 15.30 quando i bambini prenderanno le proprie posizioni per le vie del borgo, interpretando scene di antichi mestieri. Ci saranno il carbonaro e lo spazzacamino, il falegname ed il calzolaio, chi fila la lana e chi intreccia i cesti. Un modo per mettere in pratica, affiancati da nonni, mamme e pap?, i contenuti appresi nell?ambito del progetto didattico di quest?anno dedicato appunto alle attivit? ?tradizionali della nostra montagna. Alle 16.30?processione verso la chiesa parrocchiale dove gli alunni, con indosso i loro costumi a tema, interpreteranno la scena della Nativit?, accompagnata da canti e dalla voce di un giovane narratore del paese. Faranno da cornice i tanti addobbi natalizi presenti in paese fra cui il grande albero addobbato di stelle ed il presepe realizzati dalla locale Proloco.