post icon

Ecco Pitti Filati. Lucchesi: “Ci aspettiamo una grande partecipazione”

Domani si apre alla Fortezza da Basso di Firenze, la settantaduesima? edizione di Pitti Filati, l?unica rassegna mondiale dedicata al filo. ?Da qui ? spiega Francesco Lucchesi imprenditore e ?presidente del Consorzio promozioni filati ? si decide ?la moda, per questo ci aspettiamo una grande partecipazione da parte degli addetti al settore che qui dovranno acquistare la materia prima per i capi estivi?. Dal 23 al 25 gennaio Firenze diventa la capitale delle collezioni per la primavera/estate 2014. ?Le tendenze moda ? precisa Lucchesi ? continuano a favorire la produzione pratese; la maglieria sta vivendo una stagione positiva soprattutto se coniugata alla ricerca e all? innovazione, aspetti tipici del distretto di Prato che continua a puntare su filati fantasia di alta qualit?.? Su cento marchi ?presenti in fiera, ventisette provengono dal distretto pratese e presenteranno collezioni innovative, fondate sulla ricerca, non solo dei fili, ma anche della loro applicazione. ?Bisogna sempre pi? specializzarsi in una nicchia di produzione ? suggerisce il presidente del Consorzio- solo cos? si riesce a rimanere competitivi, soprattutto sui mercati stranieri, in modo particolari gli Usa, la Cina e il Giappone. Grazie a questi mercati possiamo continuare a produrre. E? grazie? a loro se ? garantita anche la copertura del costo delle nostre aziende, cosa che non sempre ? assicurata dalla clientela italiana a cui sono chieste maggiori garanzie?. Il mercato interno, inoltre, resta completamente ingessato, come del resto una parte dell? Europa. ?L?internazionalizzazione ? conclude Lucchesi ? ? diventata la priorit? cui va aggiunto anche la flessibilit?, la ricerca continua, l?innovazione dei processi, tutte caratteristiche tipiche delle aziende pratesi?-

  • Facebook
  • Twitter

Questo post è stato scritto da: La redazione

Nessun commento

Lascia un commento