post icon

Pinori Filati: la sfida ecocompatibile

Firenze.? Dopo aver lanciato sul mercato il denim riciclato ora tocca al cammello. La Pinori Filati, azienda pratese leader nella produzione dei filati fantasia,? continua a puntare sull?ecocompatibile e l?innovazione. ?Abbiamo iniziato a lavorare anche su questa fibra ? spiega Raffaella Pinori ? anche se, per l?utilizzo finale ? necessario introdurre anche fibre nuove che facciano da collante fra i filati”. ?L?ecosostenibilit? della produzione ? un concetto che piace molto, soprattutto ai mercati scandinavi e in generale del nord Europa. ?Del resto l?internazionalizzazione ? continua Pinori ? ? l?unica strategia commerciale su cui puntare. Il mercato interno ? bloccato.? Che l?export sia la salvezza del settore filati lo confermano anche Francesco Lucchesi, patron del? Accademia I Grandi filati Italiani e Gianpaolo Bruni di Ilaria Manifatture.

?Abbiamo chiuso il 2012 con buoni risultati ? spiega Lucchesi ? dovuti soprattutto all? export. Il futuro ? l?internazionalizzazione, non produttiva, ma commerciale. Paesi come la Cina richiedono le produzioni made in Italy, apprezzando la qualit? delle nostre collezioni.? Anche per Bruni l?export trascina i fatturi delle aziende anche se la geografia commerciale cambia continuamente.

?La Cina sta diventando troppo cara ? spiega l?imprenditore ? la Romania ? archeologia industriale, bisogna muoversi verso la Malesia e la Bulgaria. La delocalizzazione ? stato un piccolo flash nella storia economia che non ha pi? futuro.?
Alessandra Agrati

  • Facebook
  • Twitter

Questo post è stato scritto da: La redazione

Un commento

Lascia un commento
  1. anonimo
    23 gennaio 2013 a 20:43 #

    l’italia non aiuta anzi distrugge aziende conto terzisti,lo stato ? assente,da tutte le parti.