1 0 Archive | febbraio, 2014
post icon
11 febbraio 2014
post icon

Il gioco di squadra? Si impara cucinando. Il progetto dei giovani industriali

Imparare a gestire un’azienda, a lavorare in squadra cucinando. E’ questo uno dei nuovi progetti dei giovani industriali pratesi che stanno organizzando una serie di corsi di formazione che partono da un unico comune denominatore: “impare facendosi contaminare da altri settori”.? “Praticamente – racconta Francesco Marini, neo presidente dei giovani industriali – ci sar? un formatore che ci insegner? a rispettare i propri ruoli e? a interagire facendoci cucinare. Se ci si pensa bene le cucine dei ristoranti sono uno dei luoghi dove il gioco di squadra ? fondamentale. Ovviamente si tratta di una parte del progetto che servir?? a migliorarci come manager? mentre altri incontri,dove verranno dei veri e propri guru del settore, ci insegneranno a comunicare le nostre aziende con nuovi metodi di racconto, a valorizzare ci? che abbiamo incontro”.

11 febbraio 2014
post icon

Maselli:”Macch? futuro siamo dei dinosauri”

Artigiano ? bello. Quasi un coro all?interno della fiera tessile. Ma non sembra pensarla cos?? Mario Maselli, ex presidente dell?Unione industriale pratese e titolare di Emmetex. E non, per carit?, perch? ce l?ha con le piccole imprese, ma solo perch? artigianalit? fa rima con piccolo e stona con aziende pi? strutturate. ?Se penso al futuro? Secondo me siamo morti. Siamo gli ultimi dinosauri?, commenta dal suo stand a Milano. ?Il nostro paese ? aggiunge ? non consente di fare attivit? tessile perch? non fa niente per aiutare le sue imprese a rimanere competitive. Abbiamo una moneta troppo forte mentre i nostri competitor svalutano continuamente. La Lira turca in un anno ? calata del 40 per centro?.

 

Inutile provare a dire che i pratesi devono aspirare ad avere altri clienti. ?Un?azienda non pu? andare avanti vendendo tre pezze a Tizio o a Caio. Per questo basta avere un?aziendina artigiana o addirittura ? sufficiente avere una bottega. Un?impresa minimamente strutturata non pu? stare sul mercato e reggere il confronto che colleghi turchi che investono continuamente milioni di euro . Abbiamo troppe spese e i nostri prodotti sono appetibili solo come nicchia. Troppo poco?.

Maselli non parla in astratto. ?Sto parlando anche di me. Ho 40 dipendenti e da due anni sto aspettando che qualcosa cambi, che il Paese faccia qualcosa per le aziende , che la situazione di crisi possa passare. Sono due anni che ascolto solo parole. Per quel che mi riguarda sono stanco perch? non ? pi? possibile andare avanti: e anch?io diventer? un artigiano. Sto seriamente pensando di ridurmi in modo importante: dar? un?occhiata a quel che succede nei prossimi sei mesi e poi decider??.

?Quel che faccio io ? conclude ? pu? anche non interessare ma se ci rassereniamo a questa situazione siamo consapevoli dell?impatto che? scelte come la mia possono avere sul Paese e sull?occupazione??

11 febbraio 2014
post icon

“Il futuro c’?. Lo dice il mercato”. MU apre con un invito all’ottimismo

Un fatturato complessivo di 7,8 milioni di euro nel 2013 per il tessile abbigliamento italiano. Meno il 2,4 per cento rispetto al 2012. Un settore leader quello che si presenta alla fiera Milano Unica che risente della crisi che sta vivendo il settore con un calo di espositori passati da 417 a 398 ma che punta, per dirla con le parole del presidente della fiera di Milano Unica

image

Silvio Albini, presidente di Milano Unica

Silvio Albini, “guardando sempre pi? al mondo e alla nostra Europa che con i suoi consumatori raffinati sta dando delle soddisfazioni”. “Il futuro per noi c’? – ha continuato Albini – perch? c’? lo dice il mercato”.

11 febbraio 2014
post icon

Prato Trade a Milano Unica con lo stand Look at the Clothes

Una festa di colori, di stili, di idee innovative applicate ai tessuti ed espresse dai capi di abbigliamento: ? questo lo stand che si sta allestendo in questi giorni a Milano Unica sotto le insegne del progetto di Pratotrade Touch the Fabric. Il consorzio sar? presente alla fiera milanese con il consueto consistente plotone di imprese, sia ?storiche? che di recente adesione, ed ha individuato in Touch the Fabric lo strumento per far conoscere ed apprezzare il distretto pratese nel suo complesso.

(altro…)

post icon

Milano Unica, ecco tutte le novit? della fiera tessile

La diciottesima edizione di Milano Unica, il Salone italiano del tessile, nasce sotto gli auspici delle buone notizie provenienti , soprattutto, dall?Europa. Nel 2013, infatti, le esportazioni, che rappresentano ormai la locomotiva del comparto dei tessuti made in Italy, seppur in leggero calo, hanno tenuto grazie alle performance del Vecchio Continente. A ci? si aggiungono le positive previsioni sull?andamento dell?economia mondiale da parte di tutte le maggiori Istituzioni economiche internazionali.

Nei Saloni di Fieramilanocity, dunque, si attende con fiducia di rivedere i 19.000 visitatori, di cui oltre 5.000 buyer internazionali, che erano intervenuti nell?edizione del Febbraio 2013. A molti di loro, i 398 espositori, di cui 72 di altri Paesi europei, di Milano Unica offriranno, nello straordinario scenario del Teatro alla Scala, la messa in scena l?opera ?Lucia di Lammermoor?, musica di? Donizetti, regia di Mary Zimmerman, diretta dal Maestro Pier Giorgio Morandi. Tra le novit? della manifestazione ? da segnalare il rinnovamento di Moda In. ?In proiezione verso la ripresa auspicata, Milano Unica, nella sua componente pi? grande, Moda In, ha apportato dei grandi cambiamenti strutturali e merceologici al percorso espositivo. ?Abbiamo apportato una razionalizzazione in risposta alle richieste del mercato e un nuovo look alla manifestazione che, da questa edizione, sar? suddivisa in due settori ben definiti: In Fabrics, il padiglione che riunisce l?intera produzione tessile dedicata alla ricerca e all?innovazione, e In Accessories, il tradizionale spazio dedicato ai complementi per l?abbigliamento. Oltre alla grande Area Trend, situata sempre all?ingresso di Porta Teodorico, sono state predisposte due ulteriori aree dedicate alle tendenze, le Trend Hubs, una per ciascun padiglione ?In Fabrics? e ?In Accessories?. Queste saranno affiancate dalle Aree Video?, afferma Massimo Mosiello, direttore generale della manifestazione. Sulla sc?a dell?esperienza positiva della scorsa edizione si svolger?, alle 9.30 in italiano e alle 10.30 in inglese, in Sala Asia, la presentazione delle Directions primavera estate? 2015 a cura di Angelo Uslenghi per una pi? agevole visione dell?Area Trend e delle Trend Hubs.

Gli eventi in fiera sono un importante momento di arricchimento, di confronto e incontro: sono numerose le attivit? dedicate ai giovani, all?ecosostenibilit?, alla cultura, all?internazionalizzazione, alla tradizione. Questa edizione, con alcuni eventi particolari, Milano Unica vuole accendere i propri fari sui giovani con due progetti che offrono nuove opportunit? a chi ? interessato a intraprendere una carriera professionale nel settore. Milano Unica presenta il terzo numero del catalogo sull?ecosostenibilit?, realizzato dagli esperti di Blumine e promosso da Milano Unica, dedicato agli espositori che presentano proposte ispirate al tema. Un tema che incontra crescente interesse da parte dei clienti attenti alla qualit?. Considerati i positivi riscontri registrati nel 2013, il catalogo sar? distribuito ai partecipanti alla fiera in un desk in balconata. Qui potranno essere acquisite anche informazioni sull?argomento di grande attualit?. Inoltre, alle? 14 del 12 febbraio si terr? in Sala Bolaffio la Conferenza Canepa ?Progetto Save the Water?.

Dedicati ai giovani, sempre pi? al centro dell?attenzione della manifestazione tessile, sono due importanti momenti di incontro e confronto:

?Magazzini Aperti?, promossa da Regione Lombardia in collaborazione con Milano Unica e Piattaforma Sistema Formativo Moda, ? il progetto dedicato alle scuole di moda. Tramite la disponibilit? di numerose aziende espositrici di Milano Unica, per il momento circoscritte al territorio lombardo, i giovani studenti potranno acquisire i tessuti e gli accessori per creare la propria collezione a prezzi fortemente scontati. Il 12 febbraio alle 11.30, in Sala Asia, si terr? la conferenza stampa con firma del Protocollo di intesa.

L?Area Creativit? ComOn. “Visioni Mutevoli” ? workshop progettuale in occasione del quale gli studenti partiranno dalle tendenze 2014 cercando nuove sintesi e delineando stimolanti ipotesi sulla creativit? del futuro prossimo.
Nel mondo in evoluzione, con richieste sempre pi? urgenti di internazionalizzazione, il progetto ?Touch the fabric & look at the clothes”, ? un?importante iniziativa pratese? che ha costruito un percorso visivo fatto di suggestioni e stimoli per i designer. Culmina con una serie di capi che esemplificano e interpretano quanto di meglio si pu? trovare a Prato per la prossima stagione. Tutti i capi in mostra sono stati ideati e confezionati a Prato a testimonianza del fatto che nel raggio di pochi KM si pu? creare un prodotto di moda riducendo tempi e costi delle collezioni. Inoltre alle h 17.00 del 12 febbraio si svolger? in Sala Asia la Conferenza dei nostri importanti partner Banca Sella e DHL:? ?Internazionalizzazione del Made in Italy?.
La tradizione ? strettamente collegata all?area Vintage, l?area della ricerca per esaltare il valore e la qualit? di questo ricco e variegato mondo:

Angelo, Cappi Vintage, Vintage Delirium, Franco Jacassi, Punti di Vista di Stramare Lucio, Venturino vintage, Mania Vintage Milano, Dgp elite vintage, Elisabeth the first e Classic vintage.

Milano Unica, grazie alla collaborazione di lunga data con Ice, Agenzia per l?internazionalizzazione all?estero, crea una Delegazione della principale stampa internazionale che porta nel mondo il valore del Made in Italy e in Europe. Questa edizione parteciperanno giornalisti provenienti dalla Gran Bretagna, Svezia, Azerbaijan, Russia, Cina, India, Giappone, Brasile e Usa.

Il ringraziamento va a tutti i partner, da quelli istituzionali: Ministero per il Commercio Estero, Regione Lombardia, Comune di Milano, Ice Agenzia per l?internazionalizzazione, Sistema Moda Italia; ai partner privati: Banca Sella e DHL.

Ecco le aziende di Prato che parteciperanno a Milano Unica: Ad Hoc, Bolognini, Caverni & Gramigni, Ciabatti tessuti a maglia, Compagnia Tessile, Delfi, Dinamo Contemporary Fabrics, Duemilagori, Efilan, Elio Brini&C., Fabbrica, Fabbrica Tessuti srl, Fiorenzatulle, Fordiani Riccardo, Furpile Idea, Inwooljersey, L.D.S Lineaesse, Lanificio Europa, Lanificio Cangioli 1859, Lanificio Fortex, Lanificio Roma, Leomaster, Linea Ross, Linea Tessile Italiana, Mts Linea Abbigliamento, Manifattura Emmetex, Manteco, Marini industrie, Mario Bellucci, Microtex cotton club, My Way international, Nalya, Pulcra, Target tessuti a maglia Team Tex.