post icon

Fiere, mostre e made in Italy: ecco i progetti finanziati dal Governo

MILANO UNICA. “Siamo riusciti a far sedere accanto Prato e Biella e questo non ? gi? poco”. ? con una battuta che il vice ministro Calenda ha aperto la presentazione di un progetto per il tessile e la promozione della moda nel suo complesso ?elaborato insieme alle associazioni. “Il Ministero – ha spiegato Calenda – finanzier? 30 fiere ma per gli appuntamenti internazionali sar? necessario mettersi d’accordo, fare sistema. Sul tessile sar? investito su Milano Unica ma anche sulle fiere di ?Shanghai e??di New York”.
?Il vice ministro ha parlato anche ?di un luogo dove far sfilare i giovani che potrebbe essere a Roma ma eventualmente anche Milano o Firenze.
Il Governo prima che ?arrivassi spendeva 23 milioni di euro sul Made in Italy. Oggi abbiamo stanziato sei volte? tanto, per la moda un totale di 40 milioni. Abbiamo deciso di spendere a monte della filiera perch? ? qui che c’? la ricchezza? ma tutto deve essere concatenato. Stiamo inoltre lavorando a una mostra antologica del tessuto e della moda. Ci vorranno due anni per arrivare a realizzarla ma sar? con il supporto di tutte le maison e questo sar? un passaggio molto importante per la valorizzazione del made in Italy e del lusso”.
“E – ha concluso il vice ministro – quando grazie a tutti questi progetti strapperemo la leadership a Premiere Vision lei -?rivolgendosi all’amministratore di Loro Piana Antoine Arnauld – avr? l’onore di dire che sar? a casa anche qui e non solo in Francia”.
(Ilenia Reali)
  • Facebook
  • Twitter
4 febbraio 2015

Questo post è stato scritto da: ireali

Nessun commento

Lascia un commento