post icon

Al via Pitti Filati, c’? anche un pezzo di Prato

Pitti Filati 77_ le immagini del salone - 053Le collezioni di filati per maglieria che detteranno le tendenze nella primavera-estate del 2017 saranno le protagoniste della 78esima edizione di Pitti Filati, la manifestazione internazionale di riferimento del settore, in programma da domani fino al 29 gennaio alla Fortezza da Basso di Firenze.? Sotto i riflettori della kermesse, che pi? di altre rappresenta un termometro eccezionale per misurare la capacit? e la voglia di innovare delle aziende del distretto, ci sono anche 27 filature pratesi, la maggior parte delle quali sono marchi storici e carichi di tradizione.
Questi nomi degli espositori pratesi presenti in fiera: C.T.F.? Casa del filato srl, Cofil srl, Ecafil Best Spa, Industria filati, Fabil, Filati Be.Mi.Va spa, filati Biagioli Modesto spa, filati Naturali srl, Filati Riccio srl, Filatura a pettine P3 spa, Filcompany srl, Filosophy srl, Filpucci SPA, Gi.ti.bi. filati srl, Ilaria srl manifattura lane, Industria italiana filati SPA, Lanificio dell?Olivo, Lineapi? Italia Spa, Linsieme filati srl, manifattura Igea SPA, Millefili spa, Mister Joe srl, New Mill spa, Pinori filati spa, Pecci Filati spa, Toscano srl.
filatiIl tema guida di questa edizione sar? “Pitti generation (s)” e parler? della simultaneit? di tante generazioni diverse nella moda e negli stili di oggi: racconter? con ironia e leggerezza un?era dove l?et? si rivela sempre pi? uno stato mentale che anagrafico, con uomini maturi in jeans e t-shirt e giovani dalle barbe vittoriane con la passione per il vintage. Sar? un?energetica immersione in nuovi stili e modi di vivere con diverse modalit? di rappresentazione in punti nevralgici della Fortezza da Basso, con un progetto a cura di Oliviero Baldini.
Il cuore del salone ? rappresentato dallo spazio ricerca, un osservatorio sperimentale, dove vengono analizzate e lanciate le tendenze, che quest?anno mirano a esplorare il concetto di materia.? Da qui la scelta del titolo Materiality per una stagione che identifica nella materia e nei nuovi processi creativi di produzione la tendenza di rilievo. Sono dieci i temi dei trend per la primavera-estate 2017 che sviluppano colori, superfici e tecniche uniche con la direzione artistica del fashion designer Angelo Figus e dell?esperta in maglieria Nicola Miller.
In questo scenario le aziende si confronteranno con un pubblico di buyer provenienti da tutto il mondo e designer dei marchi pi? importanti del fashion business attesi numerosi nel capoluogo toscano.

  • Facebook
  • Twitter

Questo post è stato scritto da: ireali

Nessun commento

Lascia un commento