post icon

Sfida tra Parigi e Milano per la fiera di Precollezione

8Settimane di super lavoro per le imprese pratesi che dopo qualche mese di stop, hanno ripreso il tour delle fiere dei tessuti e dei filati. Nel giro di una ventina di giorni vengono toccate tutte le citt? pi? importanti del sistema moda: New York, Firenze, Monaco, Milano e Parigi. Per gli imprenditori tessili si tratta del momento pi? atteso della stagione, quello in cui si testa il livello di gradimento delle nuove collezioni da parte di potenziali compratori.
Le prime impressioni sono arrivate da Oltreoceano dove, dal 24 al 26 gennaio al Jacob Javits Convention Center di New York, sono andate in scena tutte le novit? in fatto di ricerca, trame, colori e tessuti per la seconda edizione di Milano Unica New York. Un appuntamento strategico in un mercato di grande rilievo, che considera il tessile Made in Italy un punto di riferimento per la produzione di abbigliamento da donna, un po? compromesso a onor del vero dalla forte nevicata che ha ridotto le visite. Giusto il tempo per riprendersi dal jet lag – quelli che partecipano sia al salone statunitense sia ai vari appuntamenti europei – e poi, gli imprenditori, ripartiranno alla volta di Monaco per incontrare i compratori tedeschi e d?oltralpe all?appuntamento con Munich fabric Start, in programma dal 2 al 4 febbraio.
La settimana seguente, dal 9 all?11 febbraio, le aziende tessili si ritroveranno al salone di Milano Unica, il pi? importante, insieme a Parigi, per le aziende del distretto. La manifestazione milanese che raggruppa in unico evento aziende provenienti da diverse aree di specializzazione (dai tessuti pregiati per l?uomo a quelli fantasia per la donna, dagli accessori alla camiceria fino alle sete), si contende lo scettro di regina delle fiere con Parigi per l?affluenza di visitatori, anche se la capitale francese ? da sempre pi? forte nell?attrarre buyers da tutto il mondo.

Nel frattempo, si ? saputo che sia da parte di Milano che di Parigi c?? la volont? di organizzare una fiera di precollezioni per andare incontro alle richieste degli espositori. Sono stati i pratesi a chiedere per primi di rivedere il calendario e di anticipare le fiere tessili all?inizio dell?estate o, in alternativa, di inserire una data in pi? alla met? di luglio per mostrare un?anteprima delle nuove collezioni.
Un?iniziativa, quest?ultima, messa sul piatto per la prima volta l?anno scorso dall?organizzazione di Milano Unica, che a luglio ha sperimentato l?edizione numero uno di ?Prima Mu?, dedicata appunto alle precollezioni, con l?obiettivo di offrire un servizio in pi? alla clientela internazionale con una formula speciale rivolta a chi mira al top di gamma. Nonostante il successo di ?Prima?, non era ancora stata annunciata una seconda edizione (per lo meno con la stessa formula) che adesso, invece, ? stata confermata per il 7 e l?8 luglio 2016. Intanto, per?, anche Parigi si ? fatta avanti per mettere in campo un evento di precollezioni a marchio Premi?re Vision (il salone del tessile si terr? dal 16 al 18 febbraio) per la stessa data, 6-7 luglio. Come andr? a finire ? tutto da vedere.

Tessuti di alta qualit? non possono prescindere da filati d?eccellenza e come quelli che sono stati in mostra dal 27 al 29 gennaio alla Fortezza da Basso di Firenze, dove la manifestazione di Pitti Filati ha presentato il meglio della filatura a un pubblico di buyers e designer provenienti da tutto il mondo. Protagonista di questa 78esima edizione, l?anteprima mondiale primavera-estate 2017.

  • Facebook
  • Twitter
30 gennaio 2016

Questo post è stato scritto da: ireali

Nessun commento

Lascia un commento