post icon

Prato innamorata di Parigi. Gli imprenditori: “Qui c’? tutto, qualit? e quantit

E? un amore dichiarato e sincero quello che Prato nutre per Parigi. I produttori di tessuto che in questi giorni si trovano nella capitale francese per Premi?re Vision non hanno niente di cui lamentarsi. ?Qui ? tutto meraviglioso?, afferma Francesco Bellucci, imprenditore alla guida del lanificio di famiglia14292357_10209418952102942_8241815992464378972_n Mario Bellucci, sgombrando cos? il campo dal dubbio che sia possibile rinunciare all?appuntamento parigino per privilegiare la fiera di Milano in nome del ?made in Italy?. ?Premi?re vision si conferma la fiera di riferimento del settore?, dice l?imprenditore Maurizio Sarti del Lanificio Faliero Sarti. Il motivo ? comprensibile. ?Qui c?? tutto il mondo ? spiega Sarti ? ? la fiera pi? internazionale che ci sia, in qualunque altra manifestazione i visitatori sono prevalentemente nazionali, mentre Parigi rappresenta un?occasione unica per incontrare clienti provenienti da tanti paesi diversi in una volta sola?. Una fiera, dunque, all?altezza delle aspettative degli imprenditori. Anche a livello organizzativo. Volendo trovare proprio il pelo nell?uovo, va detto che ?il primo giorno faceva eccessivamente caldo?. A parte questo inconveniente, dovuto probabilmente all?aria condizionata, la soddisfazione degli imprenditori durante la manifestazione parigina andata in scena dal 13 al 15 settembre, non ? paragonabile a nessun altro evento di settore. Dello stesso avviso anche Sandro Ciardi (disegnatore e addetto commerciale per Masterloom) che dal quartiere fieristico Parco delle esposizioni Paris Nord Villepinte riferisce, in attesa dei dati definitivi sull?affluenza, di essere molto soddisfatto ?sia per la quantit? sia per la qualit? dei visitatori?. ?Temevamo che l?allarme terrorismo ancora alto in questo periodo comportasse qualche rinuncia ? dice ? ma evidentemente ci siamo sbagliati: la voglia di andare avanti e lavorare bene ha superato ogni paura. Ci sono stati anche tanti giapponesi e americani?. Da Parigi gli imprenditori pratesi non se ne andranno mai. PV ? un appuntamento troppo ghiotto per rinunciarvi. E nell?ottica di una riduzione del numero di fiere l?orientamentIMG-20160914-WA0009o semmai ? quello di unificare le date di Milano per dare vita a un unico appuntamento a luglio. ?Per noi anche il salone di Milano ? importante, ma soprattutto per il mercato interno – aggiunge Sarti – se invece vogliamo incontrare una fetta di clientela pi? ampia e variegata come nazionalit? Premi?re Vision ? pi? adatta?. L?imprenditore Bellucci non nasconde infine che Parigi offre anche un contesto favorevole a chi, come nel suo caso, ha scelto di investire tutto sul servizio e l?attenzione al cliente. ?Qui si fanno ottime pubbliche relazioni ? ammette- non solo durante la fiera, ma anche dopo: ci sono posti piacevoli per fare aperitivi e invitare i clienti a cena come siamo soliti fare. Li portiamo nei migliori locali e ristoranti della citt?. Per l?azienda ? un investimento perch? crediamo molto nel rapporto personale con il cliente?. (Barbara Burzi)

 

  • Facebook
  • Twitter
15 settembre 2016

Questo post è stato scritto da: ireali

Nessun commento

Lascia un commento