post icon

Milano Unica: tornano i russi (+34); tedeschi (-44%) in calo

stiliuLa 24esima edizione di Milano Unica, Salone Italiano del Tessile e Accessori, che si ? tenuta a Fiera Milano Rho dall?1 al 3 Febbraio si ? conclusa con una generalizzata soddisfazione degli espositori, soprattutto per la qualit? dei contatti registrati.? Risultato sostanzialmente in equilibrio con l?edizione di febbraio 2016 come presenze di aziende, nonostante la concomitanza con Munich Fabric Start che ha influenzato il calo della partecipazione di operatori tedeschi. Hanno partecipato 427 espositori, di cui 300 italiani e 65 europei, a cui vanno aggiunti 40 espositori giapponesi e 22 coreani.

Tra le presenze di aziende estere, particolarmente importante il ritorno di quelle della Federazione Russa (+34%). In crescita anche le presenze di Gran Bretagna (+4%), USA (+2%), Canada (+29%) e Cina (+6%) nonostante la concomitanza del Capodanno cinese, mentre sono risultate in calo quelle di Francia (-11%), Giappone (-14%) e Turchia (-1%). In calo soprattutto le presenze tedesche (- 44%). ?Questa XXIV edizione di Milano Unica ? ha commentato il presidente Ercole Botto Poala -, ? un?ulteriore conferma che la strada che punta su innovazione e qualit?, che stiamo perseguendo con coerenza, ? quella giusta, non solo dal punto di vista dell?immagine ma anche dei risultati commerciali e di marketing. Il percorso per fare di Milano Unica la vetrina del pi? alto saper fare italiano ed europeo ha bisogno di ulteriori interventi, ma non ci mancano fiducia e coraggio. Milano Unica diventer? sempre di pi? una fiera di eccellenza, di innovazione e di creativit? per mostrare al mondo che ? dal tessuto e dagli accessori made in Italy soprattutto, e anche dalla selezione del miglior made in Europe, che la moda internazionale trae molte delle sue ispirazioni?. ?L?interesse suscitato ? ha aggiunto il presidente di Milano Unica -, da MU365, una piattaforma interattiva e riservata a clienti selezionati, capace di creare contatti singoli con gli espositori ogni giorno, a qualsiasi fuso orario del pianeta, creata in collaborazione con la start up americana Sundar, ? la dimostrazione della nostra attenzione alla tecnologia, ma anche della nostra volont? di contribuire alla crescita del sistema, tenendo conto dei clienti che non hanno sufficienti risorse per partecipare alla fiera. E? anche un modo di aver attenzione per i giovani e alla creazione per loro di opportunit? professionali, perch? come ho detto all?inaugurazione, come imprenditori abbiamo il dovere di evitare che un?intera generazione, che rappresenta una parte importante del futuro del pianeta, vada perduta. A questo proposito invito tutti a investire sui giovani, ad adottare una start-up, a rendere i nostri giovani parte attiva del Paese. Al riguardo voglio anche sottolineare l?importanza del progetto ?Back to School?, coronato dall?entusiasmante successo della presentazione di Sir Paul Smith con circa 1000 studenti delle scuole di moda internazionali. Adesso ci attende la sfida dell?anticipo di luglio, ma sono sicuro che sapremo affrontarla adeguatamente e vincerla?.

?Anche questa edizione, confortata dal giudizio di molti espositori e buyer con cui mi sono confrontato, si chiude con un segno positivo – ha sostenuto Massimo Mosiello, direttore generale di Milano Unica, alla guida operativa della manifestazione tessile-accessori sin dalla prima edizione ?. Il lavoro per costruire percorsi sempre pi? funzionali, al fine di rendere ottimale il tempo dedicato alla visita in fiera dei visitatori, procede con reciproca soddisfazione di espositori e buyer. Un risultato che ? frutto del lavoro di squadra, ma anche dell?abnegazione dello staff e dei collaboratori di Milano Unica?. ?Adesso siamo gi? con il pensiero rivolto alla undicesima edizione di Milano Unica Cina -? ha aggiunto -? dove cercheremo di recuperare le mancate visite di operatori cinesi dovute alla concomitanza del loro Capodanno e, soprattutto, alla 25esima edizione milanese che, dall?11 al 13 Luglio 2017, presenter? in anticipo le collezioni autunno-inverno 2018-2019?.

  • Facebook
  • Twitter
5 febbraio 2017

Questo post è stato scritto da: ireali

Nessun commento

Lascia un commento