post icon

L’ottava edizione di “Feel The Yarn” intreccia fili pratesi

Feel the Yarn

Giovani stilisti crescono a Pitti Filati e si fanno le ossa intrecciando le loro creazioni di maglieria con il meglio dei filati ?made in Italy? in vetrina alla Fortezza da Basso.
? questo lo spirito di ?Feel The Yarn?, il concorso organizzato dal CPF – Consorzio Promozione Filati, Pitti Immagine ed Elementi Moda giunto all?ottava edizione che seleziona gli studenti provenienti dalle 13 pi? importanti scuole di fashion design del mondo: a met? strada tra progetto formativo e concorso, in occasione di ?Feel the Yarn? si sfideranno a Pitti Filati 22 studenti sotto la guida della curatrice del concorso Ornella Bignami.
?Feel The Yarn? coinvolge 22 aziende tra le filature pi? creative presenti a Pitti Filati: Alpes Manifattura Filati, Biella Yarn By S?dwolle, Botto Giuseppe, E. Miroglio, Fabifil, Filati Biagioli Modesto, Filitaly-Lab, Filmar, Filpucci, Gi.Ti.Bi. Filati, Ilaria Manifattura Lane, Industria Italiana Filati, Lanificio Dell?Olivo, Linsieme Filati, Manifattura Igea, Manifattura Sesia, New Mill, Pecci Filati, Pinori Filati, Tollegno 1900, Toscano, Zegna Baruffa Lane Borgosesia. Sar? una giuria molto qualificata, insieme ai voti espressi dai visitatori, ad assegnare il premio messo a disposizione da Biella Yarn (S?dwolle Group) per consentire ai migliori fashion designer di andare avanti con la propria formazione. Un altro premio, stavolta offerto da Banana Republic, sar? assegnato al talento che sapr? interpretare in modo migliore la creativit? dei filati italiani. Durante la tre giorni di Pitti Filati gli studenti avranno la possibilit? di presentare una serie di capi realizzati con il filato fornito da qualificate manifatture toscane, sfoderando cos? le proprie abilit? creative e tecniche.

 

 

 

 

  • Facebook
  • Twitter
27 giugno 2017

Questo post è stato scritto da: marialardara

Nessun commento

Lascia un commento