1 0 Tag Archives: dati economici
post icon

Il fatturato 2012 chiude a -7%

Nel 2012 la filatura italiana ha visto  interrompersi il trend favorevole ripartito nel 2010: secondo le stime preliminari elaborate da Sistema Moda Italia e diffuse alla vigilia di Pitti Filati (23-25 gennaio a Firenze), il fatturato del settore dovrebbe archiviare l’anno appena concluso con un decremento del -7% (pari a 3.141 milioni di euro). D’altra parte hanno perso tono sia la domanda estera che la domanda interna intra-filiera (-18,5%), con cali per i filati di lana e cotone. Risulta invece piuttosto stabile la domanda di filato liniero. Il valore della produzione italiana, dopo i rimbalzi del 2010-2011, assiste ad un ridimensionamento, stimato in particolare in una variazione del -13,1%. Per l’export si stima un decremento medio annuo del -7,5%, per l’import del -19,1%. Per la filatura italiana nel 2012 torna però positivo il saldo commerciale con l’estero. Analizzando il dettaglio si nota che nei primi nove mesi del 2012 è rimasto stabile l’export di filati cardati di lana (+0,4%), mentre è calato quello di filati pettinati di lana (-7,1%), misti chico/lana (-10,9%), cotone (-21,2%). In decrescita anche l’import di filati di cotone (-35,8%), cardati (-16,3%), pettinati (-12,1%), misti chimico/lana (-17,7%). Insomma dopo un biennio di ripresa, nel 2012 la filatura italiana ha perso lo slancio.