1 0 Tag Archives: visitatori
post icon

Visitatori esteri in aumento (+5%). Lucchesi (Cpf): “Nuove opportunit? in arrivo dal mercato russo”

PITTI FILATI. Tra gli stand delle aziende del distretto manifatturiero presente al salone dei filati? hanno prevalso ottimismo e sorrisi confortati stavolta anche dai numeri.? E? un bilancio positivo quello tracciato dal presidente del Consorzio di promozione filati, Francesco Lucchesi, al termine della tre giorni di fiera alla Fortezza da basso di Firenze. ?I miei colleghi sono tutti soddisfatti e in base alle prime stime sull?affluenza dei visitatori, secondo quanto riferitomi dall?amministratore delegato di Pitti Immagine Raffaello Napoleone, quest?edizione ? stata interessata da un maggior numero di presenze con visitatori dall?estero in crescita del 5% e dell?1% dall?Italia ?.? ?Una soddisfazione alimentata anche dal fatto che per la prima volta ?i visitatori si sono ben distribuiti nei tre giorni invece di concentrarsi tutti nella giornata centrale come avviene di solito?.? Pochissimi gli americani rimasti bloccati dalla tempesta di neve, che si ? rivelata meno violenta delle attese: ?Non solo i clienti statunitensi sono arrivati a Firenze in tempo per visitare il salone, ma hanno ?anche dimostrato grande entusiasmo per i listini prezzi risultati particolarmente appetibili proprio per il cambio favorevole?.? Ma i motivi? per essere soddisfatti di questa edizione, che ha portato in scena le collezioni della primavera estate 2016, ?non finiscono qui.? Gli imprenditori dei filati ?guardano al futuro con una ritrovata fiducia forti dei segnali positivi che stanno ricevendo dal mercato. In? particolare, nuove porte ?si stanno aprendo a est, esattamente nel mercato russo. ??Nonostante il cambio del rublo sfavorevole,? non sono mancati clienti dalla Russia -? dichiara Lucchesi ??? dove sembra che le aziende abbiano intenzione di cominciare a produrre abbigliamento. Anche se questo fenomeno non avr? effetti immediati, nel lungo termine l?aumento di fabbisogno di filato da parte loro potrebbe aprire nuovi importanti scenari all?industria manifatturiera italiana, soprattutto a quella del distretto pratese, che resta la pi? attenta alla ricerca e all?innovazione dei prodotti. Insomma, il 2015 si apre sotto i migliori auspici?. ?

(Ba.Bu.)