Vita da cani & C. Niki Bau Bau

E’ morto Bruno l’orso comunista

CAVRIGLIA (AR), EUTANASIA PER BRUNO L'ORSO IN CATTIVITÀ DA 36 ANNI

Bruno, l’orso del Parco di Cavriglia (Arezzo), secondo gli esperti uno dei maschi piuù vecchi della sua specie in cattività è morto a 36 anni, vissuti totalmente in gabbia. Era nato nel 1980 nel recinto situato nei boschi dell’ex comune delle miniere, da una coppia di orsi donati all’amministrazione comunale dallo zoo di Tallinn, in Estonia. L’orso comunista, come era stato definito dalla stampa (perché figlio di due esemplari provenienti dall’Urss), ha avuto una morte assistita, per l’aggravarsi delle sue condizioni di salute dovute all’età. Con i suoi 36 anni, infatti, secondo gli esperti di tutta Europa, era uno dei maschi più anziani fra quelli vissuti in cattività, perché in media questi esemplari vivono tra i 20 ed i 25 anni. Bruno sarà sepolto nello stesso bosco dove era nato e il comune ha richiesto che dopo la cremazione gli vengano restituite le ceneri per cospargerle simbolicamente in quegli stessi boschi del Parco di Cavriglia dove l’orso era venuto alla luce. Oggi, nella struttura che ha ospitato Bruno resta soltanto Arturo, il bisonte, che molto presto comunque verrà spostato in un ambiente più idoneo ai suoi ultimi anni di vita e, in nome di Bruno, prenderà il via un progetto di sensibilizzazione contro gli zoo. Lo rende noto la Leal, lega contro la vivisezione. che chiamerà il progetto #iostoconbruno. “Te ne vai da vincitore – si legge in una nota dedicata all’orso e diffusa dalla Leal – Grazie a te viene chiuso uno zoo e tanti animali sono usciti dalle gabbie. La tua storia, che ha toccato molti cuori, resterà nella memoria di chi ti ha conosciuto e di coloro che lottano perché ogni animale possa vivere in modo più dignitoso”.

  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter

Nessun commento 8

Lascia un commento